Huawei Mate 20 Pro

L’idea di Samsung è quella di lanciare l’ultima ammiraglia del 2019 ad agosto, così da avere qualche settimana di vantaggio su Apple. Sulla carta è un’ottima idea, oltre che una normale strategia di marketing, ma va considerata anche un’altra cosa. In quel periodo, anche Huawei ha intenzione di presentare qualcosa e si tratta della serie Mate 20. La versione Pro potrebbe risulterebbe un concorrente ancora più spietato dei nuovi iPhone per il Galaxy Note 9; entrambi sono phablet di grandi dimensioni.

Proprio per quest’ultimo, in queste settimane ha suscitato grande interesse, anche grazie alle continue informazioni trapelate. Una su tutte è sicuramente quella che vuole la presenza di un processore Kirin 980 all’interno della scocca; un’altra è che saranno presenti 3 modelli diversi, come per la serie P20.

 

Huawei Mate 20 Pro

Un rapporto proveniente da XDA Developers afferma che il modello principale, Mate 20, e la versione Pro, saranno i primi ad arrivare sul mercato con il Kirin 980. Si parla anche di un miglioramento della batteria, che dovrebbe passare dai 4.000 mAh del Mate 10, a 4.200 mAh.

Leggi anche:  Google Pixel 3 XL: lo smartphone viene ancora una volta avvistato dal vivo

Il modello normale dovrebbe arrivare con display AMOLED da 6,3 pollici mentre il Pro ne avrà uno OLED da 6,9 che tra l’altro presenterà un sensore per le impronte digitali. Questa funzione non ci sarà sul Mate 20 che però presenterà, a differenza del Pro, il supporto per la ricarica wireless; questo suggerisce anche un design col pannello posteriore di vetro. Affiancato al processore ci saranno 6 GB di RAM e 128 GB di memoria interna nativa.

A livello di software, entrambi dovrebbe venire presentati già con Android P su cui sarà applicata EMUI 9.0; attualmente i dispositivi hanno EMUI 8.2.