WhatsApp, arrivano le chiamate di gruppo

WhatsApp ha annunciato all’inizio di quest’anno la volontà di implementare le chiamate di gruppo sia per le chiamate vocali che per quelle video. Una funzione che da oggi, grazie ad un aggiornamento su lato server, è disponibile per tutti gli utilizzatori dell’applicazione, sia su Android che su iOS.

WhatsApp è cresciuta enormemente negli ultimi due anni e la piattaforma di messaggistica ha ora oltre 1.5 miliardi di utenti attivi mensili che dedicano oltre 2 miliardi di minuti al giorno di chiamate. Le chiamate di gruppo supportano la crittografia end-to-end e sono progettate per funzionare anche su reti con una bassa larghezza di banda.

 

WhatsApp, benvenute chiamate di gruppo: come chiamare fino a 4 persone contemporaneamente

Le chiamate di gruppo permettono di mettersi in contatto con quattro persone contemporaneamente. Per iniziare una chiamata di gruppo si deve prima effettuare una chiamata vocale o una videochiamata ad un solo contatto e successivamente selezionare il pulsante “aggiungi partecipanti” che si trova nell’angolo in alto a destra.

Leggi anche:  WhatsApp, ecco come inviare una posizione falsa in chat per ingannare gli amici

Nel dettaglio, basterà aprire WhatsApp e selezionare dal tab dedicato le chiamate. A quel punto si dovrà scegliere uno dei quattro partecipanti e avviare la prima chiamata o videochiamata. Nel momento in cui il primo partecipante avrà risposto alla nostra chiamata si potrà utilizzare il pulsante dedicato per aggiungere altri partecipanti.

La funzione è disponibile a livello globale senza il bisogno di aggiornare WhatsApp ma potrebbe volerci ancora un giorno o due se non la si può utilizzare perché il rilascio procede a scaglioni. In ogni caso è sempre meglio essere in possesso dell’ultima versione dell’app di messaggistica sul proprio smartphone.

Pertanto, tutti i possessori di smartphone Android possono scaricare e installare l’ultima versione di WhatsApp accedendo a questa pagina del Google Play Store con il loro smartphone. I possessori di smartphone Apple, invece, dovranno accedere a questa pagina dell’App Store.