Finalmente una nuova applicazione, resa disponibile da Google, ha messo fine alla fastidiosa abitudine dei call center delle varie compagnie telefoniche come Vodafone, Tim, Wind, 3 Italia di disturbare la nostra quiete, ad orari improponibili o nei momenti meno indicati.

Si, avete letto bene, grazie alla nuova applicazione denominata Google Telefono e scaricabile dal PlayStore ufficiale del vostro telefono Android, potrete dire basta alle molestie telefoniche dei call center che cercano in tutti i modi di farvi ritornare da loro se avete cambiato gestore oppure, ancora peggio, vi martellano durante tutta la giornata per cercavi di farvi attivare una pseudo-imperdibile promozione.

Come funziona Google Telefono contro Vodafone, Tim, Wind, 3 Italia

Google Telefono ha un funzionamento concettualmente molto semplice: è in grado di identificare le telefonate che sono di provenienza pubblicitaria, quindi call center e, senza alcuna notifica o squillo, le devia automaticamente verso il servizio di segreteria telefonica. Questa applicazione infatti consente di classificare automaticamente come spam questo genere di telefonata proveniente dai call center Wind, Vodafone, Tim, 3 Italia e via dicendo senza che vi arrechino disturbo. Il nuovo programma contiene quindi un filtro di semplicissima impostazione che vi metterà al riparto da inopportuni disturbi di cui probabilmente non siete interessati.

Purtroppo, come tutte le cose positive, nasconde un problema questo programma: il filtro stesso delle telefonate. Se infatti il filtro non riesce a classificare correttamente la telefonata, voi la riceverete normalmente come fosse una qualsiasi noiosa telefonata dei call center, sia che si chiami Tim, Vodafone, Wind o 3 Italia ad esempio. Non fa differenza chi è l’azienda alle spalle del call center, il problema è insito nell’abilità di filtrare dell’applicazione Google Telefono.

Leggi anche:  TIM rilancia su Iliad con una promozione da 50GB a 6 euro e una nuova virtuale

Nel caso il sistema non funzioni in modo corretto è comunque possibile segnalare il problema e gli sviluppatori cercheranno di porre rimedio, per tutte le altre evenienze, ovvero il funzionamento corretto, è sempre e comunque possibile risalire alle telefonate “intercettate” dal programma tramite la funzione “Cronologia” presente in Google Telefono e visionare cosa vi siete (fortunatamente) persi.

Come accennato in precedenza, Google Telefono è scaricabile gratuitamente dal PlayStore ed è attualmente disponibile per tutti i sistemi Android, in precedenza non era proprio cosi ed era disponibile solamente per le versioni almeno pari alla 6.0.

Piccola nota: per consentire il funzionamento corretto del programma è comunque necessario che il proprietario del telefono autorizzi l’applicazione ad accedere alla propria lista chiamate e quindi metta in azione l’algoritmo che determina quale è indesiderata e quale no, è inoltre disponibile una funzione manuale per inserire i numeri indesiderati da classificare come spam o semplicemente da deviare automaticamente.

Questa nuova versione di Google Telefono è senza dubbio una manna dal cielo per coloro che vengono bombardati di telefonate pubblicitarie da parte di call center, non solo telefonici ovviamente, a maggior ragione di questi tempi con una miriade di offerte convenienti per cambiare il proprio gestore telefonico. Ci si può solamente auspicare che l’algoritmo di classificazione venga ulteriormente implementato, consentendo una sempre migliore e precisa classificazione delle telefonate per dare pace e respiro al malcapitato utente, che spesso rischia di non riuscire a godersi neppure i classici cinque minuti di pausa lavorativa.