asfalto stradaConcepire un nuovo tipo di asfalto è necessario per mantenere il manto stradale integro e sufficientemente silenzioso. La pensano così gli esperti dell’Università di Pisa e d i partner dall’Agenzia Regionale per la Protezione dell’Ambiente della Toscana, dal Centro belga di ricerca stradale, dall’Ecopneus, dall’Istituto di acustica e sensoristica O.M. Corbino, dal Consiglio Nazionale delle Ricerche, e dalla Regione Toscana.

Di comune accordo, infatti, si è creato il cosiddetto progetto Life Nereide, il cui scopo ultimo è quello di finalizzare nuove pavimentazioni stradali a bassa emissione sonora composte da asfalto riciclato e polverino di gomma riciclata da pneumatici esausti. Il progetto è decisamente interessante.

 

Asfalto riciclato, durevole e silenzioso: il nuovo progetto tutto italiano

In Italia si tenta di creare la strada del futuro, visto anche il dissesto territoriale che coinvolge un po tutti noi. L’obiettivo finale è quello di realizzare strade senza buche, silenziose e sicure. Si punta ad aumentare l’aderenza del 20% riducendo anche il rumore di ben 5dB.

In attesa di un’implementazione su larga scala si sta provvedendo ad una prima stesa locale in Toscana, presso le aree urbane della località Massarosa, in Provincia di Lucca. Si valuterà poi l’efficacia del nuovo sistema di copertura stradale attraverso misurazioni acustiche e sondaggi.

Il progetto è ambizioso ed inserito nel contesto europeo che porterà dalle prove di laboratorio all’adozione su scala nazionale e comunitaria.