Problemi per un dispositivo Apple?

Nel mese di settembre 2017, durante l’evento annuale di Apple, l’azienda ha annunciato anche AirPower, il caricatore wireless. Fino ad ora però il dispositivo non è ancora stato lanciato sul mercato.

Il dispositivo è stato rimandato molte volte nel corso dell’anno, qualche settimana fa alcune indiscrezioni vedevano il lancio nel mese di giugno. Ora l’azienda di Cupertino ha fatto intendere che si dovrà aspettare fino dopo l’estate. Cosa sta succedendo?

 

Apple AirPower si fa attendere ancora, ecco per quale motivo

Ormai è passato un anno dall’annuncio di AirPower e del dispositivo non si vede nemmeno l’ombra. Come anticipato prima, alcuni ingegneri dell’azienda qualche mese fa, dichiararono che l’avremmo visto nel mese di giugno. Il mese però è ormai finito e Apple ha fatto bene intendere che dovremo aspettare ancora, più precisamente fino alla fine dell’estate. Addirittura potrebbe essere presentato durante l’evento di settembre insieme ai nuovi iPhone 2018.

Leggi anche:  Huawei si conferma il secondo OEM principale nella vendita di smartphone

Bisogna anche sottolineare che, essendo una ricarica senza fili, necessita sicuramente un controllo molto più specifico rispetto ad un cavo normale, in modo da prevenire surriscaldamenti pericolosi. I circuiti interni di AirPower sono molto complessi, considerando anche che sarà in grado di caricare contemporaneamente ben tre dispositivi diversi.

AirPower sarà anche in grado di emanare energia tale, in base al dispositivo appoggiato su un punto. Ci riesce grazie ad un chip proprietario con una versione semplificata di iOS. Questa progettazione ha sicuramente allungato i tempi di produzione. Come tutti sappiamo, l’azienda ci tiene a rilasciare dispositivi perfetti, prendendosi più tempo per i controlli finali. Vi terremo ovviamente aggiornati su qualsiasi sviluppo.