Mediaset Premium impazzisce e riduce i prezzi degli abbonamenti, utenti felicissimi

Mediaset Premium ha deciso che per avvicinare Sky doveva ribassare i prezzi dei suoi abbonamenti. Ecco infatti nuovi costi mensili pere tutti

Mediaset Premium impazzisce e riduce i prezzi degli abbonamenti, utenti felicissimi

La trafila che ha portato avanti Mediaset negli anni è stata di quelle davvero esemplari. Oltre i canali in chiaro, alcuni anni fa l’azienda ha deciso di introdurre mediante Premium una piattaforma che portasse anche contenuti a pagamento agli utenti abbonati.

Con questo sistema è stato possibile realizzare uno dei più grandi obiettivi dell’azienda, ovvero quello di contrastare una superpotenza come Sky. Non è stato per nulla facile, ma c’è da dire che ad oggi entrambe le società riescono a spartirsi quasi equamente il territorio italiano. Ora però qualcosa starebbe cambiando, con Mediaset Premium che è in netta difficoltà e che dunque cerca alternative per risalire.

Mediaset Premium, per tenere il passo di Sky adesso bisogna abbassare i prezzi degli abbonamenti

Per continuare ad esercitare tutte le sue qualità, tra cui anche la convenienza, Mediaset ha scelto di adottare una nuova strada. Gli abbonamenti proposti recentemente sono stati modificati con prezzi del tutto nuovi. Il solo scopo è quelo di avvicinare Sky che sembra scappare ancora una volta via.

Leggi anche:  Mediaset Premium: quanto c'è di vero sulla cessione a Sky e gli ultimi abbonamenti

A rendere possibile questo improvviso sprint dell’azienda straniera, sono stati i diritti TV. Questi hanno attribuito proprio a Sky l’esclusiva della Champions League per le prossime tre stagioni. Proprio per via della fine dell’esclusiva su Mediaset di Italia competizione, molti utenti cambieranno bandiera al fine di seguire la propria squadra.

Per tale ragione Premium ha deciso di abbassare i prezzi e di partire esattamente da 14,90 euro ogni mese, concedendo il minimo indispensabile agli utenti. Con questo tipo di abbonamento potrete avere infatti il cinema e le serie TV oltre ai vari canali che l’azienda concede di solito.