copertura Iliad ricezioneIliad Italia non offre un segnale stabile e veloce. Fondamentalmente è questa la lamentela generale che, nel corso di questi ultimi giorni, sta imperversando online, dov’è possibile leggere commenti provenienti da ogni parte del nostro Paese.

Il motivo è presto detto, e derivare dall’analisi dei sistemi utilizzati dal nuovo operatore per veicolare il segnale di rete.

 

Iliad Italia: scarsa ricezione e segnale ballerino

La new-entry del contesto commerciale mobile promo si chiama Iliad Italia. L’abbiamo conosciuta Live nel contesto della prima fase di presentazione dei servizi e delle offerte e, giorno dopo giorno, ci stiamo approcciando a quelli che sono i vantaggi e gli svantaggi della rete Iliad.

Tra i vantaggi vi sono senza ombra di dubbio le offerte, o meglio L’OFFERTA. Dall’altro, invece, vi sono i primi problemi che, in questi giorni, sono stati lamentati da un’utenza che deve essere rassicurata dal punto di vista della stabilità di servizio.

Il gestore sta andando in contro a ferree ed accese critiche, in special modo per quanto riguardo la copertura di rete, la quale risulta davvero pessima man mano che ci si allontana dalle metropoli cittadine e dalle aree densamente affollate. Le prime segnalazioni parlano chiaro: Iliad non prende. O almeno non come dovrebbe. Il motivo è stato definito e si resta in attesa di una soluzione.

Tale motivo si lega al fatto che il quarto gestore continua ad erogare i propri servizi in RAN Sharing su rete BTS Wind. Ciò significa che il segnale che arriva al nostro telefono non viene portato dalle antenne dell’operatore ma dai ripetitori Wind che, come noto, offrono la peggior copertura d’Italia in esterno, bloccando quasi del tutto il segnale quando siamo in casa.

Le antenne Iliad sfruttano il segnale radiante 222 50, dove 222 significa italia e 50 rete Iliad. Queste, invece, sono le reti di Wind e Tre Italia, che l’operatore sfrutta per portare il segnale di rete al nostro smartphone.

  • 222 88 > Wind
  • 222 99 > Tre italia

Una rapida verifica dal nostro telefono (basta digitare il codice segreto *#0011# nel tastierino numerico o usare app come Netmonster o CellMapper su Android) consente di appurare che siamo connessi alla rete Wind e non ad una delle antenne proprietarie del nuovo vettore.

Tramite le app, e con a disposizione un telefono con SIM Wind, è possibile prendere visione dell’eNb Code. Se tale codice (formato da 6 cifre) corrisponde anche sul telefono con SIM Iliad allora abbiamo un’ulteriore prova che siamo sotto rete Wind.

Iliad, in sede di esposizione, non ha definito un piano di copertura pronto per essere utilizzato, ma ha semplicemente riferito che il proprio servizio si basa su una serie di accordi stabiliti con i gestori WindTre.

Vi aggiorneremo non appena saranno concesse ulteriori informazioni. Voi state navigando fluidi o avete incontrato qualche intoppo?