Google ha aggiunto una nuova opzione per la progettazione nella versione 68 di Chrome Canary. Ciò potrebbe indicare quale direzione prenderà la società con Chrome in futuro.

Le funzioni sono ancora sperimentali. Innanzitutto ci sarà una riprogettazione dell’interfaccia utente. I cambiamenti sembrano essere in linea con una progressione naturale delle modifiche che sono state recentemente eseguite su Android. Ciò significa che non sono necessariamente rivoluzionarie tali modifiche, ma dovrebbero rendere l’interfaccia più pulita e più facile da usare.

Lo sfondo lungo la barra delle schede è stato oscurato, mentre le schede stesse hanno abbandonato l’aspetto inclinato per una forma più rettangolare. Gli angoli di questi sono più arrotondati rispetto alle versioni precedenti di Chrome. Ciò consente a quella parte dell’interfaccia di apparire più di quanto non facesse in precedenza. La barra degli URL, invece, ora ha un aspetto ovale.

Google Chrome Canary si aggiorna nella versione 68 introducendo modifiche sopratutto per l’interfaccia utenti

Sono in atto anche nuove linee guida per il modo in cui viene rappresentato il feedback per le interazioni. Si mira ad un’esperienza intuitiva indipendentemente dal tipo di dispositivo utilizzato. Le interazioni tattili sono accompagnate da un “ripple” più ovvio, mentre il passaggio del mouse e i clic continuano ad essere accompagnati da cambiamenti di colore. Anche l’avatar dell’utente è stato spostato nella barra degli strumenti insieme alle scorciatoie e alle app di Chrome per una distinzione tra le finestre.

Leggi anche:  Google Foto ti riconoscerà tra mille persone, nuovo sistema di riconoscimento facciale

Ottenere l’accesso alla nuova interfaccia non è semplice come l’aggiornamento alla versione più recente di Chrome Canary. Infatti, comporta la modifica delle impostazioni interne nel menu nascosto di Chrome. A ciò si accede navigando alla pagina “chrome: // flags” nella barra degli URL e una ricerca per “# top-chrome-md” dovrebbe far apparire l’opzione appropriata. Sono disponibili quattro opzioni, tra cui Normal, Hybrid, Touchable e Material Design. Una volta abilitato per il tipo di dispositivo appropriato, il browser dovrà essere riavviato e aggiornato per vedere le modifiche. Non si sa quando arriverà al resto degli utenti di Chrome o di altre piattaforme, ma la conferenza degli sviluppatori I / O di Google è dietro l’angolo. È probabile che queste modifiche in arrivo saranno uno degli argomenti. Nel frattempo, ecco alcuni screenshots reperiti online che mostrano alcuni dei cambiamenti: