TIM: con la fatturazione ogni 30 giorni arriva una brutta sorpresa per gli utenti

Il mondo della telefonia è andato ad arricchirsi negli anni sulle basi di provider come TIM, noto gestore telefonico italiano che tutt’ora allieta gli utenti. La fortissima azienda nel campo della telefonia sia mobile che fissa è infatti un punto cardine per tutto il panorama.

Dopo aver mostrato tante promozioni per gli utenti, sembra che TIM abbia dovuto adeguarsi alle nuove disposizioni imposte dal Governo. Una su tutte sarebbe il ritorno, ormai imminente e prossimo, alla fatturazione ogni 30 giorni. 

TIM torna alla fattura mensile, ma cosa cambia per gli utenti?

Secondo quanto pattuito dal Governo insieme con gli altri gestori ed aziende fornitrici di servizi, dal prossimo mese si comincerà il passaggio alla fatturazione ogni 30 giorni. Ovviamente, come in molti sicuramente ricorderanno, questa era già presente prima.

Si tratta infatti di un vero e proprio ritorno, imposto dal Governo italiano in seguito alle lamentele di molti utenti in giro per la penisola. Tutto sembra essere molto bello, ma pare che alcune novità spiacevoli stiano per arrivare.

Leggi anche:  Passa a TIM: utenti entusiasti di ricevere 30 giga in 4G completamente gratis

Infatti, come dal prossimo mese comincerete a vedere proprio con TIM, sembra che i costi delle offerte che avete ora attive aumenteranno improvvisamente. Al netto di quella che è la spesa, pare che il costo sarà aumentato mensilmente di una percentuale pari all’8,6%.

In poche parole se avete una promo che pagate 10 euro ogni 28 giorni ora, tra un mese comincerete a pagarla 10,86 euro ogni 30 o 31 giorni. Detto ciò sembra che aumenteranno anche i contenuti della stessa percentuale, e dunque avrete più minuti, più SMS e più connessione dati.