Android al Google I/O 2018

Il Google I/O 2018, l’evento dove i numeri uno di Big G faranno il punto della situazione del mondo Android e di tutti i servizi ad esso collegati, svelando agli sviluppatori parte delle novità che potremo vedere solo nei prossimi mesi, si terrà dall’8 al 10 maggio.

LEGGI ANCHE: Die With Me è l’app per chattare quando rimane il 5% di autonomia

A svelarlo è la community di Google dopo aver risolto un indovinello che l’azienda di Mountain View ha lanciato sul web per utilizzare un teaser diverso dal solito. Insieme alla data è stata rivelata anche la location: lo Shoreline Amphitheatre di Mountain View, negli USA.

È ancora troppo presto per ipotizzare quali saranno le novità che Sundai Pichai, uno dei volti più rappresentativi di Google, ed il suo team sveleranno durante quei giorni che come di consueto saranno trasmessi in live streaming. Android è comunque l’invitato più atteso e allo stesso tempo il padrone di casa.

Android 9.0 P e gli altri protagonisti del Google I/O 2018

Il robottino verde quest’anno si dovrebbe mostrare in un nuovo major update: 8.5 Oreo o come succede ormai da qualche anno passare direttamente ad una nuova declinazione, Android 9.0 P. Il nome potrebbe essere “Peppermint”, che in italiano vuol dire Menta piperita, un dolcetto molto in voga negli USA che presenta tale aroma.

Leggi anche:  ZTE dovrà cambiare il suo marchio per tornare a vendere negli USA, ecco perché

Le novità di questa versione sarebbero tutte a tema sicurezza. La versatilità di Android, infatti, è anche il punto debole del sistema operativo di Google che è quello più soggetto ad attacchi di malintenzionati. Gli ingegneri, dunque, potrebbero annunciare un framework sviluppato da zero per contrastare malware e codici malevoli.

Il tutto arricchito dal solito aggiornamento dell’interfaccia utente che assicurerà prestazioni migliori, un potenziamento di Assistant e della sua intelligenza artificiale, ed una durata della batteria migliore. Insieme ad Android 9.0 P gli altri protagonisti dell’evento saranno Android Wear e la realtà virtuale.