iPhone

Si è concluso da poche ore il CES di Las Vegas, la convention dell’hi-tech che tradizionalmente apre il nuovo anno. Durante la manifestazione si sono alternate le grandi aziende del settore, ma è risaltata anche in questa occasione una grande assente: Apple.

La compagnia di Cupertino tradizionalmente non si mostra in prima persona durante occasioni del genere, preferendo suoi keynote esclusivi. Ciò non toglie che dirigenti del brand erano presenti in Nevada per cercare di siglare partnership vantaggiose per il futuro.

Al CES si apre la strada per gli iPhone AR

Secondo indiscrezioni di Bloomberg, alti funzionari di Apple nelle scorse ore hanno incontrato fornitori impegnati nella realizzazione di visori per la realtà aumentata. Da subito sono partite le indiscrezioni riguardo un immediato iPhone con tecnologia AR.

Per la casa di Cupertino l’impegno nella realtà aumentata è, a dire il vero, una cosa ben nota. Già in passato si sono ricorse voci del genere e c’è sempre da considerare che gli attuali iPhone sono di per sé predisposti ai classici occhialoni AR.

Leggi anche:  Apple: in rete le immagini dei prossimi iPhone X Plus e dell'iPhone 2018 da 6.1 pollici

Cosa c’è di nuovo

La novità della notizia di Bloomberg sta nel fatto che i progetti di Apple stanno finalmente diventando operativi. Il 2018, sotto questo punto di vista, sarà un anno strategico per capire quali saranno le intenzioni della compagnia.

Dopo il clamoroso botto di iPhone X (botto commerciale, ma anche tecnologico tenute conto le funzioni del flagship) gli appassionati si aspettano quel salto in più. Lo step successivo per rendere i melafonini ancor più futuristici potrebbe essere proprio la realtà aumentata. Solo a settembre saremo in grado di dire se i rapporti intrapresi durante questo CES saranno fruttuosi per Apple.