Huawei Mate 10 Pro

Da alcune ricerche, sembra addirittura che Huawei abbia superato le vendite della Apple nel 2017, ponendosi come secondo fornitore al mondo di smartphone, sottraendo a Samsung il posto.

Da gennaio a settembre, il produttore cinese ha venduto oltre 100 milioni di smartphone, aumentando il suo profitto del 30% e le spedizioni annue del 19%.

Yu Chengdong ha inoltre affermato che l’azienda punta ad espandersi ancora di più, introducendo anche prodotti di fascia media e fascia alta, al fine di attirare ancora più consumatori. Nel primo semestre del 2017, secondo quanto riportato dal Huawei Consumer Business Group, i ricavi di vendita del marchio cinese sono aumentati del 36%, registrando un guadagno di oltre 15 miliardi di dollari.

Già solo nei primi tre mesi del 2017, le spedizioni di smartphone Huawei sono aumentate di oltre il 50% in 52 paesi. In Cina le spedizioni di Huawei sono cresciute del 20%, mentre in Europa del 18%. Nel Sud dell’Asia e nel Pacifico del Sud, le spedizioni sono aumentate di più del 70%. In Cina, Huawei detiene una quota del 22% del mercato e le spedizioni di smartphone sono aumentate del 24% rispetto al 2016. Huawei registra un forte incremento anche nei mercati del Sud-Est Asiatico (Thailandia, Malesia, Giappone, Corea del Sud e Russia).

Quest’anno Huawei si è classificato al 49esimo posto in classifica tra i “Top 100 Most Brilliant Brands”, 88esimo nella classifica World’s Most Valuable Brands e 40esimo tra i  500 Most Brilliant. L’azienda ha affermato di voler sviluppare anche innovazioni nel campo dell’intelligenza artificiale e nel machine learning, producendo dispositivi intelligenti in grado di poter anticipare le esigenze dei consumatori e, strutturalmente parlando, di adattarsi allo stile di vita delle persone.

Leggi anche:  Una legge proibisce l'uso di smartphone Huawei ai dipendenti statali USA

Huawei ha, infine, confermato il proprio interesse nel voler collaborare con aziende come Google, Microsoft, Leica, Dolby e Intel. L’azienda cinese ha visto crescere il proprio business non solo tramite la vendita degli smartphone, ma anche dei tablet, le cui spedizioni sono aumentate di oltre il 70% su base annua.

Lo Chief Executive Officer di Huawei Consumer Business Group, Richard Yu, ha dichiarato che Huawei si impegnerà ulteriormente a migliorare il servizio clienti e a rafforzare ancor più la sua presenza nei canali di vendita, nel marketing, nel branding, retail, nei servizi e in molti altri settori, in modo da ottimizzare le attività, migliorando l’esperienza del cliente.

Nel frattempo, Huawei Consumer Business Group continuerà a sviluppare prodotti e innovazioni mediante l’utilizzo dell’Intelligenza Artificiale che consolideranno la posizione di Huawei come leader nelle tecnologie emergenti, definendo l’azienda come un marchio di tecnologia culturale amato da utenti di tutto il mondo.