E’ di queste ore la notizia dell’aggiornamento di HTC U11 ad Android 8.0 Oreo in territorio asiatico. Il dispositivo della casa taiwanese può essere considerato il primo smartphone (non Google) ad effettuare l’upgrade alla nuova versione del robottino verde. L’esclusiva è durata però solo poche ore. Dagli Stati Uniti, infatti, arriva l’ufficialità riguardo la dotazione di Android Oreo anche per i tanto contestati Essential Phone.

Anche Essential Phone si aggiorna ad Android Oreo

Gli smartphone di Andy Rubin, presentati la scorsa primavera come nuovi top di gamma del mercato, potranno ricevere la versione beta del software. Per poter installare Oreo gli utenti avranno bisogno di un computer e di tanta pazienza. Con la versione beta sarà possibile accedere a gran parte delle funzioni portate in dote dall’OS di BigG, anche se bisognerà essere molto accorti ad eventuali bug e disfunzioni.

Leggi anche:  Google da e Google toglie: rimossa la dark mode per Android messaggi

Inutile dire che per Essential Phone si tratta di un passo determinante, soprattutto per quanto concerne l’immediato presente. La dotazione di Android Oreo – laddove smartphone Samsung ed Huawei sono ancora in ritardo – può ridare appeal ad un prodotto che, dopo la presentazione, per un motivo o per l’altro è caduto nel dimenticatoio, per non dire nel baratro.

Sarà molto interessante scoprire se questa mossa sarà in grado di ridare vitalità al device di Andy Rubin e se finalmente potremo assistere ad una seconda vita per Essential Phone.