microsoft edge

Microsoft vuole tentare di usurpare Google Chrome e con l’uscita di Edge e del nuovo sistema operativo Windows 10 su pc e mobile devices, punta a creare un prodotto completo. Per far questo, la società californiana ha ben presente che non basta aver rottamato l’oramai obsoleto Explorer e nonostante Edge sia considerato un buon browser, serve qualcosa in più.

Quel qualcosa in più può e deve essere il lancio di Edge su sistemi operativi mobili che non siano di marca Microsoft, quindi Android ed iOS. L’idea è stata resa pubblica direttamente dai piani alti di Microsoft con Fahad Al-Riyami, il Technology Strategist di Microsoft, che ha lanciato su Twitter un sondaggio indirizzando agli utenti la domanda: “Volete Edge a disposizione anche su Android ed iOS?”

Le risposte degli internauti sono state più che soddisfacenti, con l’85% dei votanti che si è espresso in modo favorevole. L’accoglienza sarebbe insomma ben gradita, soprattutto dalla fascia di affezionatissimi della storica azienda. Resta il piano per la progettazione.

Ad ora Microsoft non si è ancora sbilanciata sul versante dei devices, perché la priorità – anche in concomitanza con Windows 10 – era quella di creare un browser veloce, sicuro e protetto ai livelli di Chrome e Firefox. Adesso che Edge sembra sia avanzato ad un livello di stabilità più che sufficiente, l’ipotesi di vederlo sui principali cellulari tra poco non è del tutto remota.

D’altronde, se le rivali, sono in questo momento irraggiungibili è anche perché hanno oltrepassato il muro dei computer. Il futuro è nei mobile devices e in casa Microsoft sembrano aver capito dove tira il vento.