marte

Gli scienziati che fanno parte della Foundation for Applied Molecular Evolution hanno annunciato un qualcosa di davvero importante e unico. A quanto pare, dopo tutte le varie ricerche in questi anni, è stata trovata ufficialmente vita su Marte.

Infatti, hanno confermato che l’acido ribonucleico, ossia RNA, il quale si ipotizza sia il primo materiale genetico per la vita, si va a formare spontaneamente sul vetro di lava basaltica. Parliamo di un materiale che era abbondante sulla Terra primordiale e anche su Marte.

 

Marte: non ci sono più dubbi, c’è vita sul Pianeta Rosso

“Il vetro basaltico era ovunque sulla Terra in quel momento”, ha dichiarato Stephen Mojzsis, uno degli autori dello studio. “Per diverse centinaia di milioni di anni dopo la formazione della Luna, i frequenti impatti accoppiati con l’abbondante vulcanismo sul giovane pianeta hanno formato lava basaltica fusa, la fonte del vetro di basalto. Gli impatti hanno anche fatto evaporare l’acqua per dare terraferma, fornendo falde acquifere dove potrebbe essersi formato l’RNA”.

“Se la vita è emersa sulla Terra attraverso questo semplice percorso, è probabile che sia emersa anche su Marte”, ha osservato Steven Benner, altro autore dello studio. “Questo rende ancora più importante cercare la vita su Marte il prima possibile”.

Questa è una notizia importantissima per Marte, anche perché il pianeta non ha dovuto subire la deriva dei continenti e la tettonica delle placche, le quali hanno causati la stragrande maggioranza di seppellimenti delle rocce sul nostro Pianeta. Di fatti, le rocce di quel periodo sono rimaste ancora sulla superficie di Marte, come confermano anche le missioni fatte di recente.

Christian Savino
Christian, 24 anni. Appassionato di tecnologia e musica da sempre. Autore per TecnoAndroid dal 2019.