Di cosa ha bisogno un medio gamma per essere un buon candidato acquisto? L’oppo Reno 7 è uno smartphone con un prezzo onesto e hardware competente, ma scivola quando si tratta di versatilità di software e fotocamera. Tuttavia, tra pro e contro, questo medio gamma Oppo merita la vostra attenzione.

Design e materiali

A prima vista, l’Oppo Reno 7 sembra uno smartphone molto semplice quando si tratta di design visivo. Chiamato design Ultra-Slim Retro, la cover posteriore è in fibra di pelle e lo spessore di circa 7,5 mm ha lasciato anche il. Molto bella la nostra colorazione in prova, ovvero la Sunset Orange.

Con circa 175 grammi, il dispositivo è molto maneggevole e nonostante il design squadrato, il modulo fotocamera con due grandi obiettivi riesce a spezzare un po’ le linee rette. Inoltre, l’anello LED attorno alla fotocamera secondaria, Orbit Light, utilizzato per annunciare le chiamate e le notifiche in arrivo mostra che Oppo può essere creativo, anche quando si gioca in modo conservativo.

Infine, Oppo ha deciso di separare i pulsanti di accensione e volume sul Reno 7, semplificando l’esperienza con il dispositivo. Tuttavia, i pulsanti del Reno 7 4G fanno rumore quando il dispositivo viene scosso, poiché sono un po’ allentati. Inoltre, il dispositivo ha solo la certificazione IPX4, il che significa che resiste solo agli schizzi.

Come altri produttori cinesi, Oppo spedisce nella confezione una cover in silicone trasparente per proteggere il dispositivo. Ciò è particolarmente importante per evitare il contatto diretto del modulo della fotocamera con la superficie e, come bonus aggiuntivo, assicurarsi che i pulsanti fisici rimangano saldamente in posizione.

Display

Il Reno 7 è dotato di un display da 6,4 pollici con una frequenza di aggiornamento di 90 Hz e una frequenza di campionamento massima di 180 Hz, offrendo un’esperienza fluida e veloce con i contenuti sullo schermo. Oppo ha optato per un display AMOLED FHD+ in questa fascia media e opzioni software per rendere i colori del display più vividi.

La durata è qualcosa di rilevante in uno smartphone di fascia media e, nonostante la bassa certificazione per quanto riguarda la resistenza all’acqua, il Reno 7 utilizza la protezione Corning Gorilla Glass 5 sullo schermo. Questo è un altro livello di sicurezza in caso di cadute e graffi.

Inoltre, dal software, abbiamo la possibilità di utilizzare lo schermo nelle modalità Vivido e Naturale, nonché l’opzione Eye Comfort, che protegge gli occhi dalla luce blu. Quindi, se stai cercando un telefono economico per consumare contenuti, questo medio gamma di Oppo potrebbe essere una buona scelta, con una luminosità massima di 800 nits.

Un altro punto forte è che oppo Reno 7 offre la certificazione Amazon Prime Video HD e HDR. In altre parole, ciò significa che puoi guardare le serie e i film originali del servizio in una gamma più ampia di colori e con un contrasto migliore: High Dynamic Range (HDR).

Software e prestazioni

Oppo Reno 7 4G è dotato del processore Snapdragon 680, annunciato nell’ultimo trimestre del 2021 e utilizza una configurazione di quattro core Cortex-A73 e quattro CPU Cortex-A53 e una GPU Adreno 610. Questo processore è anche ottimizzato per una migliore dissipazione del calore ed efficienza energetica nei moderni dispositivi di fascia media.

Il Reno 7 4G dispone di 8 GB di RAM e 128 GB di ROM, con la possibilità di espandere la memoria utilizzando la scheda microSDXC. Tutto funziona abbastanza bene su questo dispositivo e le prestazioni del sensore di impronte digitali sullo schermo del Reno 7 anche se non fulminee, non ha mai sbagliato un colpo.

Quotidianamente, l’esperienza con il Reno 7 4G è stata molto coerente, in nessun momento abbiamo notato un calo delle prestazioni e siamo stati in grado di avere diverse sessioni di mezz’ora come il gioco Asphalt 9 senza notare il surriscaldamento, balbuzie o rallentamenti.

Per quanto riguarda la capacità della batteria, questo dispositivo è dotato di 4.500 mAh e dispone della tecnologia di ricarica SuperVOOC fino a 33 W. Con questa soluzione di ricarica rapida, l’Oppo Reno 7 impiega circa 1 ora per una ricarica completa e fornisce una carica della batteria sufficiente per utilizzare il dispositivo per un massimo di due giorni se non lo si stressa.

ColorOS 12 basata su Android 12 è un sistema operativo con un’interfaccia utente molto pulita e offre un menu delle impostazioni molto ben organizzato e intuitivo. Le nuove personalizzazioni di Material You spaziano da scorciatoie rapide a funzionalità di privacy. Inoltre, Oppo offre funzionalità gestuali che utilizzano il sensore della fotocamera per rendere l’esperienza più privata, come nascondere il contenuto delle notifiche sullo schermo quando si nota la presenza di più persone davanti al display.

Comparto fotografico

Il modulo fotocamera dell’Oppo Reno 7 è dotato di una fotocamera principale da 64 megapixel, accompagnato da un sensore di profondità da 2 MP e un microscopio da 2 MP in grado di eseguire ingrandimenti 15x e 30x. Frontalmente, invece, abbiamo il sensore Sony IMX709 da 32 MP.

La fotocamera principale del Reno 7 4G utilizza la tecnologia 4-to-1 pixel-binned per generare immagini da 16 MP, il che è favorevole per le acquisizioni in ambienti ben illuminati, come le giornate di sole. Quando invece la luce è scarsa, perdiamo molti dettagli nelle foto, generando un’immagine meno nitida in quanto ingrandita.

Un altro punto è che Oppo ha optato per una fotocamera macro su questo dispositivo rispetto a una ultrawide, lasciando il Reno 7 senza l’opzione dell’ampio campo visivo. Nel complesso, il sensore Microlens dell’Oppo Reno 7 ricorda quello che abbiamo visto nell’Oppo Find X3 Pro e nella sua fotocamera del microscopio. Pertanto, è possibile acquisire dettagli estremamente nitidi di tessuti o piante con un ingrandimento di 15x; abbiamo anche la possibilità di utilizzare un ingrandimento 30x, ma è molto difficile ottenere un’immagine nitida in quell’impostazione.

Tra le opzioni software, la modalità notturna del Reno 7 4G ha attirato la nostra attenzione per l’elevato contrasto tra chiaro e scuro, che ci ha divertito molto durante i test notturni. Inoltre, il controllo dell’esposizione sullo schermo del telefono ci ha permesso di essere molto creativi sulle alte luci scelte per le foto in condizioni di scarsa illuminazione.

La fotocamera selfie da 32 MP, d’altra parte, è stata una buona scelta per questo dispositivo e utilizza lo stesso sensore dell’Oppo Find X5 Pro. Per quanto riguarda la qualità delle immagini, anche in Night Mode è possibile avere foto soddisfacenti. La Bokeh Mode funziona abbastanza bene.

Verdetto finale

Di cosa ha bisogno una fascia media per essere una forte indicazione di acquisto? A nostro parere, la caratteristica principale è il prezzo! Ed ecco che Oppo riesce ad offrire una buona esperienza ad un costo onesto. Nel complesso, il punto più debole di questo dispositivo è il modulo fotocamera posteriore che, sommato all’assenza dell’antenna 5G, ha contribuito ad svalutare il dispositivo.

L’Oppo Reno 7, anche se con alcuni punti deboli qua e là, ha delle prestazioni soddisfacenti. Lo potete acquistare ad un prezzo di circa 330 euro anche se spesso è possibile trovare delle offerte che lo portano a circa 300 euro.

OPPO Reno 7

300.00
7.9

Design e dimensioni

9.0/10

Prestazioni e software

7.0/10

Fotocamere

7.0/10

Batteria e autonomia

9.5/10

Prezzo

7.0/10

Pro

  • Microscopio integrato
  • Bei materiali e design
  • Ottima autonomia

Contro

  • No ricarica wireless
  • No 5G
Stefano Germinal
3D artist e videomaker grande amante del cinema e della tecnologia. Predilige i film fantasy, sci-fi, horror e d'animazione. Ha un cuore nerd, mai togliergli i suoi anime e le serate in fumetteria il mercoledì sera.