seat

Il passaggio all’elettrico richiede grandi sforzi economici, non solo per quanto riguarda i prodotti. Per questo Seat e il Gruppo Volkswagen hanno annunciato l’intenzione di investire oltre 7 miliardi di euro in Spagna, secondo il piano Future: Fast Forward.

L’investimento sarà confermato dopo l’approvazione finale del Ministero dell’Industria spagnolo, in quanto farà parte dei Progetti Strategici per la Ripresa e la Trasformazione Economica (PERTE). Si tratta di una modalità di collaborazione pubblico-privato nata dal Regio Decreto Legge 36/2020 del 30 dicembre, che approva misure urgenti per l’ammodernamento della Pubblica Amministrazione e per l’esecuzione del Piano di Rilancio, Trasformazione e Resilienza.

Se confermato, rappresenterebbe il più grande investimento industriale nella storia spagnola. “È un progetto molto importante, per Volkswagen, per la Spagna e per tutta l’Europa. La nostra ambizione è elettrificare la Spagna e siamo pronti a investire oltre 7 miliardi di euro insieme ai fornitori per l’elettrificazione dei nostri stabilimenti di Martorell e Pamplona e la produzione di batterie a Valencia” ha affermato Thomas Schmall, membro del Consiglio di amministrazione di Volkswagen. AG come Head of Technology e Presidente del Consiglio di Amministrazione di SEAT SA.

L’obiettivo del Gruppo Volkswagen è raggiungere una capacità produttiva annua di 40 GWh e impiegare più di 3.000 persone nello stabilimento di Valencia, la cui costruzione dovrebbe iniziare entro la fine dell’anno per essere completata all’inizio del 2026.

La promessa della società

“A Valencia vogliamo produrre celle di prossima generazione, che saranno unificate in tutto il Gruppo Volkswagen e alimentate da energia rinnovabile. Tutta la produzione deve essere sostenibile”, ha aggiunto Schmall, che ha poi spiegato come l’intenzione sia quella di creare un hub europeo per i veicoli elettrici, costruendo un impianto di produzione di celle di batteria e un ecosistema completamente locale.

Per quanto riguarda i prodotti, invece, Cupra ha annunciato l’arrivo di un nuovo SUV nel 2024. Avrà motori mild hybrid e plug-in hybrid, quest’ultimo con un’autonomia di 100 km a emissioni zero, e sarà prodotto in Ungheria.

Questo SUV è uno dei quattro modelli che andranno ad ampliare la gamma Cupra: nel 2024 arriverà sul mercato anche la Tavascan, nel 2025 un’auto urbana 100% elettrica e successivamente un altro modello. Infine, nel 2022 Cupra punta a raddoppiare vendite, rete di vendita e fatturato, raggiungendo i 5 miliardi di euro, ma intende anche raddoppiare il numero di Cupra Master e Cupra City Garage nel mondo.

Avatar
Tech addicted, gamer ed editor su tecnoandroid.it