Nel panorama degli assistenti vocali diffusi nel mondo, quello certamente più apprezzato è senza dubbio Amazon Alexa, l’assistente al femminile ha infatti goduto di una profonda e importante integrazione che, negli anni, l’anno portata a essere presente in quasi tutte le case, ed anche a comandarle.

Tutto ciò è merito ovviamente del bagaglio di funzionalità di cui gode l’assistente vocale, il quale consente di adempiere ad un numero cospicuo di attività, tra cui anche giochi divertenti.

Questo contesto però così come succede per tutti gli altri, necessita di una forte regolazione quando in gioco entrano i bambini, che certamente non hanno la stessa profondità di giudizio di un adulto e alle volte possono correre pericoli, ed è proprio quanto accaduto ad una bambina di dieci anni, che ha rischiato la vita a causa di una sfida proposta proprio da Alexa.

 

La tragedia sfiorata

La bambina di dieci anni si trovava con al madre a giocare in salotto quando, alla sua richiesta di una sfida nei confronti di Alexa, l’assistente ha risposto invitando la bambina a prendere un penny e a inserirlo nell’ingresso scoperto di un caricabatterie collegato all’alimentazione elettrica, sfida la cui pericolosità oltre che stupidità è alquanto evidente.

Ovviamente la madre è prontamente intervenuta per bloccare il tutto prima che si trasformasse in tragedia, contattando poi in seguito Amazon per segnalare l’accaduto, la quale ha frettolosamente provveduto a risolvere la cosa agendo sul proprio assistente.

La sfida per chi non lo sapesse non è arrivata dal nulla, circolava un po’ di tempo fa su Tik Tok, già tristemente noto per aver permesso la diffusione di sfide la cui genialità non era proprio tra le caratteristiche più spiccate.