Covid e infertilità: ecco quali potrebbero essere le conseguenze sugli uomini

Il Covid continua a tenere banco e gli scienziati ne studiano le caratteristiche non solo per quella che è la malattia in sé e per sé ma anche per ciò che riguarda i postumi. In alcuni casi possono essere davvero molto gravi ma tenendo conto di alcune ricerche potrebbero influire soprattutto sulla sessualità degli uomini.

Il virus potrebbe infatti interferire con la salute ma anche con la circolazione del sangue, fondamentale per il funzionamento corretto dell’organo maschile. 

 

Covid e postumi: siamo sicuri che possano colpire solo gli uomini?

Sembra che la malattia possa causare dei problemi nel funzionamento dell’organo maschile, perché per funzionare al meglio ha bisogno di una corretta circolazione sanguigna e purtroppo il Covid può interferire pesantemente sulla salute della stessa circolazione. Sul ciclo mestruale femminile, ci sono stati casi di alterazione che secondo gli esperti potrebbero essere causati dallo stress da vaccino e sono comunque fenomeni temporanei e di breve durata”.

Tale situazione potrebbe però riguardare sotto certi punti di vista anche le donne, soprattutto per quanto riguarda il loro stato di gravidanza dopo il forte stress subito e portato dal Covid. Pare dunque che non siano solo gli uomini ad essere colpiti sotto questi aspetti.

“L’ultimo punto è la gravidanza – come racconta la dottoressa Gallavotti, divulgatrice e autrice tv di Superquark -. I vaccini a mRna si sono mostrati estremamente sicuri per donne in gravidanza e allattamento, mentre il Covid espone a un rischio più grave le donne in gravidanza rispetto a quelle che non lo sono. Anche qui il consiglio è quello di vaccinarsi”.