blank

Nell’ultimo periodo abbiamo parlato spesso della questione riguardante i backup criptati dell’applicazione di messaggistica istantanea più utilizzata al mondo, ovviamente WhatsApp.

Questi backup per il momento, sono disponibili in beta e solo per i backup effettuati su Google Drive, ma l’azienda vuole spingersi oltre. Scopriamo insieme cosa ha in mente.

 

WhatsApp vuole rendere più sicuri i propri backup

Stando a quanto scoperto da WABetaInfo, gli sviluppatori dell’app di messaggistica vogliono portare la crittografia end-to-end anche per quanto riguarda i backup effettuati in locale e quindi salvati sul proprio dispositivo. Purtroppo non si conosce ancora una possibile data di rilascio di tale funzionalità: nel tweet pubblicato da WABetaInfo si dice che “questa funzione sarà disponibile in un aggiornamento futuro”.

Mentre i suoi concorrenti continuano a presentare nuove funzionalità che espandono le potenzialità delle rispettive app, WhatsApp si concentra ancora sulla privacy con “Visualizza una volta“. Prima è arrivata la possibilità di partecipare in un secondo momento alle videochiamate di gruppo, poi è stata finalmente lanciata la tanto attesa cartella delle chat archiviate, ora arriva “Visualizza una volta“, cioè la possibilità di far sparire nel nulla foto e video non appena l’utente che li riceve li ha visualizzati. 

Grazie a questa nuova funzione, già disponibile anche in Italia sia per le app Android e iOS che per WhatsApp Web e Desktop, è ora possibile inviare una foto o un video scegliendo che scompaiano immediatamente dopo la visualizzazione. Dopo aver scelto il contenuto da inviare, infatti, potremo fare click/tap sull’icona circolare “1“, che è proprio quella che serve per attivare l’autodistruzione immediata della foto o del video. Tutto qui: l’utente che invia il contenuto non dovrà fare altro, né qualcosa dovrà fare chi lo riceve.