vaccini-anti-covid-19-ecco-tutte-le-fake-news-diffuse-fino-ad-oggi

Purtroppo, da quando è scoppiata la pandemia di Coronavirus, si è potuto appurare maggiormente quanta disinformazione ci sia a livello sociale. Ancora troppo spazio viene permesso alle bufale del web soprattutto in merito a vaccini e ai no vax. Fanno male ai bambini, modificano il codice genetico e sono sperimentali. Scopriamo insieme tutte le fake news sui vaccini anti Covid-19 per non lasciarci ingannare da ciò che è falso e fuorviante.

 

Vaccini anti Covid-19: scopriamo insieme tutte le bufale

Sono diverse le bufale diffuse su internet e condivise nei social network, primo fra tutti Facebook, in merito a vaccini anti Covid-19. Permettere ciò non vuol dire fare informazione, ma, al contrario, generare panico portando i più a farsi fuorviare.

Vediamo insieme quali sono le principali fake news ad oggi più diffuse spiegando anche il perché tali affermazioni non solo sono false, ma anche infondate.

  • Modificano il codice genetico. Questa è la prima tra le fake news realizzata ad hoc per i vaccini a mRna messaggero tra cui Pfizer e Moderna. Niente di più falso, infatti questo prodotto immunizzante non fa altro che trasportare le informazioni che invitano il nostro organismo a produrre la proteina Spike utilizzata dal Sars-Cov-2 per attaccarsi alle cellule. In questo modo si generano gli anticorpi necessari per combattere il virus.
  • Fanno male ai bambini. Diversi nostri articoli hanno spiegato perché questa è una fake news bella e buona menzionando anche cosa dicono gli esperti sull’inoculazione del vaccino ai bambini. Infatti proprio la Società Italiana di Pediatria consiglia caldamente la vaccinazione ai bambini dai 12 anni in su proprio perché non presenta criticità. È solo questione di tempo e, una volta terminate le sperimentazioni, sarà approvata anche dai 6 anni di età.

  • Sono sperimentali. I vaccini promossi dall’Ema hanno tutti concluso la fase di sperimentazione e superato anche eventuali revisioni. Ragion per cui possiamo affermare che sono sicuri ed efficaci.
  • Gli effetti collaterali li vedremo nel tempo. Niente di più falso. Gli eventi avversi si manifestano entro pochi giorni dall’inoculazione. Ecco perché si attendono sempre 15 minuti dopo l’iniezione della dose.
  • Indeboliscono il sistema immunitario. I vaccini non deficitano il sistema immunitario, anzi servono da palestra e lo allenano facendogli produrre ciò di cui ha bisogno il nostro organismo per non soccombere, in questo caso, al Covid-19.
FONTEIl Piccolo