truffe-attenzione-al-link-che-vorrebbe-risolverti-un-problema-bancario

Continuano le truffe ai danni dei clienti di Intesa Sanpaolo. Attenzione ora al link che vorrebbe risolverti un problema bancario. Nessuna situazione limite e nessun aggiornamento da fare, ma il messaggio è così persuasivo da mettere in difficoltà anche gli utenti più esperti. Scopriamo insieme questa che, tra le truffe online, gli esperti dicono essere la più pericolosa.

 

Gentile cliente: ecco le truffe cortesi che ti rubano i soldi con educazione

Oggi le truffe online sono anche diventate educate. “Gentile cliente…” è l’introduzione a quello che si rivela essere il più spietato attacco smishing della storia delle banche, da quando i conti correnti si gestiscono da web o app.

Nel testo di questo SMS, che si sta diffondendo tra i clienti Intesa Sanpaolo con attivo un profilo Home Banking, si menziona anche una fantomatica collaborazione con la Polizia Postale. L’utente è caldamente invitato, nel minor tempo possibile, ad aggiornare il suo account in vista di un potenziale attacco hacker. In pratica i cybercriminali ci derubano spingendoci ad agire contro le truffe.

Ovviamente niente di tutto ciò che c’è scritto in quel messaggio è vero, tranne che le truffe si stanno diffondendo a macchia d’olio. Peggio ancora, il link in esso contenuto rimanda a una pagina web dove, senza troppi fronzoli, ci viene richiesto l’inserimento delle nostre credenziali di accesso al conto corrente online.

Un modo diretto per dare in pasto i risparmi del duro lavoro ai criminali che non vedono l’ora di trasferirli su un conto offshore. Queste truffe sono realizzate con dovizia di particolari. Come in questo caso, tutto è calcolato. Perfino la grafica del sito truffaldino sembra identica a quella della banca Intesa Sanpaolo.

Occorre quindi tenere gli occhi aperti e, soprattutto, non cliccare mai su link che rimandano a pagine dove vengono richiesti i propri dati di accesso. Bitdefender addirittura ha previsto un’ondata di phishing in arrivo dove a rischio ci sono tutti i clienti di UniCredit, Intesa Sanpaolo e BNL.

Ecco alcuni consigli in questo interessante video. Breve, ma potrà fare la differenza quando subirete un attacco hacker, sia esso smishing (SMS), phishing (email) o vishing (call center).

 

FONTEContoCorrenteOnline