tim-italia-cacciare-huawei-rete-5g

Come ormai diversi altri operatori sparsi per tutta Europa, anche TIM Italia sta cercando di scaricare Huawei. Nello specifico, la compagnia sta provando ad annullare il contratto firmato con il colosso cinese per quanto riguarda la rete 5G del nostro paese. Nel momento in cui ci riuscirà, e sono convinti di questo, sarà un duro colpo.

TIM Italia è tra i maggiori clienti di Huawei in Europa e perdere questo partner potrebbe avere pesanti conseguenze sui conti della compagnia, ma non solo. Anche a livello di pubblicità sarà una grave onta. Ormai sono diversi i paesi che hanno imposto nuove regole per cercare di impedire alle aziende cinesi di infilarsi nelle infrastrutture chiave. L’ultimo governo è stato quello rumeno.

TIM ovviamente sa già con chi iniziare a collaborare una volta mollato Huawei e si tratta di Ericsson e Nokia. Già in precedenza doveva fare affidamento in parte sulla prima, ma ora toccherà ad entrambe aiutare l’operatore a migliorare l’infrastruttura italiana per il 5G.

 

TIM Italia: 5G senza Huawei

Si tratta sicuramente del periodo migliore per farlo visto il probabile arrivo di fondi importanti per lo sviluppo di una rete 5G funzionale, così come anche la banda ultralarga. Lo sforzo dei prossimi mesi e che continueranno fino al 2025 daranno vita a una delle infrastrutture più all’avanguardia d’Europa in grado anche di sfidare quella cinese.

TIM aveva già lavorato per escludere Huawei e infatti gli era stato impedito di avere a che fare con il nucleo principale della rete ovvero quella legata al passaggio dei dati più sensibili. Ora si sta cercando di completare questo processo.