4gSoprattutto in questo periodo storico, le offerte per quanto concerne il mercato della telefonia sono davvero tante. Inoltre, il fatto che siano quasi tutte low-cost fa sì che la loro diffusione sia “più veloce della luce”. Infatti, proprio durante il 2020, la rete 4G LTE è riuscita a raggiungere un picco di connessioni simultanee mai viste prima di quel momento.
Attualmente, la rete 4G è il principale standard di rete presente in tutto il mondo, dato che comunque il 5G sta ancora sgomitando per farsi spazio nelle varie nazioni del mondo. Ora che sappiamo quanto internet sia realmente importante nelle nostre vite, abbiamo sempre più presente anche quanto lo sia lo smartphone. Su di essi, infatti, sono contenuti la maggior parte dei nostri dati, i quali sono spesso anche molto preziosi. Quindi, per noi è di fondamentale importanza sapere se la rete 4G è davvero così sicura.

Falla nella rete 4G: ecco in che cosa consiste la problematica

Mediante un report chiamato Alert Attack, sembra che ci sia una falla molto importante nel sistema 4G a livello mondiale. Infatti, sembrerebbe che la succitata si sia diffusa molto in tre protocolli che sono proprio alla base della rete e che si occupano principalmente di tre fattori molto importanti: connessione, disconnessione e scambio di informazioni sulla rete.

A causa di questo bug particolarmente pericoloso, diversi malintenzionati potrebbero andare a sfruttare questa falla, andando a raccogliere dei dati che dovrebbero essere invece custoditi. Attualmente, una soluzione vera e propria per questi attacchi – che sono essenzialmente di tipo DDos, MTM e sniffing di rete – non c’è, e quindi l’unica soluzione sembra essere quella di affidarsi al più presto alla rete 5G.