apple-utente-ban-account-causa

Per Apple le cause in tribunale sono all’ordine del giorno. Recentemente se n’è guadagnata una nuova facendo arrabbiare un utente alquanto fedele. La compagnia avrebbe bannato e chiuso l’account di questo uomo e il problema che conteneva al suo interno contenuti dal valore di poco meno di 25.000 dollari, un tesoretto fatto di film, musica, app e acquisti in-app.

L’uomo ha portato Apple in tribunale per il suo comportamento e per i termini e le condizioni di utilizzo alquanto poche chiare. Apparentemente la compagnia può tranquillamente chiudere un account anche basandosi su un semplice sospetto. Ovviamente non è neanche stato permesso all’uomo di recuperare il contenuto.

Lo scopo finale dell’uomo, oltre che probabilmente avere una vendetta, è impedire ad Apple in futuro di effettuare di nuovo questo genere di comportamento a danni di altri utenti. Vuole un’ingiunzione permanente ai danni del colosso statunitense. Oltre a questo, chiede anche un risarcimento per quanto perso.

 

Apple e gli utenti arrabbiati

L’uomo anche se si sta presentano da solo contro Apple, sembra aver contatto altri utenti scontenti che hanno subito lo stesso trattamento. Sono stati presentati in tribunale altri reclami come quello di una donna che era chiamata direttamente dalla società che gli diceva di aver violato i termini e le condizioni, ma senza dirgli effettivamente cosa aveva fatto.

La parte più deprimente di tutto questo è ancora una volta il comportamento di Apple. Il colosso avrebbe detto all’uomo, in precedenza, che se voleva sapere il motivo specifico del ban sarebbe dovuto passare tramite un avvocato. Una completa assenza di trasparenza che non sarebbe accettata in nessun caso, ma soprattutto se si va di fatto a rubare a una persona 25.000 dollari.