Whatsapp: rifiutare le nuove modifiche sulla privacy porterà danni irreversibili

Non è nuova la questione sulla privacy di Whatsapp. Da mesi infatti non si smette di parlare dei cambiamenti che coinvolgeranno la famosa app di messaggistica istantanea. In molti stanno prendendo sotto gamba questa nuova decisione dei creatori, che porterà molti utenti ad una dura conseguenza. Cosa accadrà se non si accetteranno le modifiche sulla privacy di WhatsApp, effettive dal 15 maggio?

Whatsapp: il messaggio esplicativo dall’azienda

Nel caso in cui gli utenti dovessero rifiutare l’accettazione delle modifiche sulla privacy, a questi verranno sottratte molte funzionalità di Whatsapp, rendendone complicato l’utilizzo. Gradualmente diventerà impossibile ricevere chiamate e notifiche, ma soprattutto non si avrà più la possibilità di leggere i messaggi ricevuti o inviarne di nuovi attraverso il client. Il tutto è spiegato in un messaggio scritto dall’azienda stessa:

“Affinché tu possa avere abbastanza tempo per familiarizzare con i cambiamenti al tuo ritmo, abbiamo prorogato il termine per la loro adozione fino al 15 maggio. Se non li hai accettati entro questo periodo, WhatsApp non cancellerà il tuo account. Tuttavia, la funzionalità del tuo account WhatsApp sarà limitata fino a quando le modifiche non saranno accettate. Per un breve periodo di tempo potrai ricevere chiamate e notifiche; ma non sarai in grado di leggere e inviare messaggi nell’applicazione.”

Ad ogni modo i messaggi degli utenti rimarranno privati perché protetti via crittografia end-to-end. In caso di disaccordo si potrà eliminare DEFINITIVAMENTE il proprio account WhatsApp, ma gli sviluppatori avvertono che questo è un processo da cui non si può tornare indietro. Infatti dopo l’eliminazione, la copia di backup e l’intera cronologia dei messaggi verranno cancellate per sempre.