Dallo scorso 14 dicembre 2020 l’operatore Fastweb consente di sottoscrivere un contratto di rete fissa dando la possibilità al cliente di scegliere se ricevere o meno il FASTGate.

In questo modo il cliente ha la possibilità di sfruttare un modem alternativo subito dopo l’attivazione della linea, come previsto dalle recenti normative sul modem libero dedicate a chi come Fastweb fornisce il modem gratuitamente. Scopriamo insieme come fare.

Fastweb permette di attivare un’offerta senza modem incluso

L’operatore si è infatti adeguato, inserendo un’apposita opzione in fase di sottoscrizione del contratto di rete fissa per scegliere se usare o meno il modem dell’operatore, a quanto previsto dalla delibera AGCOM n. 34/20/CONS, pubblicata a Marzo 2020 per effetto della sentenza del TAR del Lazio sui ricorsi contro la delibera 348/18/CONS sul modem libero.

In questo modo, nonostante sia gratuito, i clienti possono decidere in fase di sottoscrizione contrattuale di aderire all’offerta corrispondente senza il modem dell’operatore così da non riceverlo e usare da subito il proprio. L’operatore ha chiarito questa dinamica anche aggiornando la pagina dedicata del suo sito contenente i parametri da utilizzare per configurare i modem alternativi al FASTGate.

Da quello che viene riportato sul sito dell’operatore, Fastweb sembrerebbe non essere riuscito ad adeguare in tempo le sue procedure di provisioning per consentire l’attivazione e il collaudo della linea con modem alternativi. Il cliente Fastweb che ha scelto di utilizzare un modem di proprietà non sarà quindi tenuto alla restituzione del FASTGate fornito gratuitamente. Per scoprire tutti i dettagli in merito, visitate la pagina ufficiale dell’operatore.