L’11 febbraio è stato il World Radio Day, e ZTE, fornitore di sistemi di telecomunicazione avanzati, tra cui anche dispositivi mobili e soluzioni tecnologiche aziendali per aziende ed utenti consumer, ha deciso di unirsi alle celebrazioni in tutto il mondo.

La Giornata Mondiale della Radio sono 24 ore volute fortemente dall’UNESCO, con l’obiettivo di promuovere l’importanza dello strumento radiofonico, per celebrare l’umanità in tutta la sua diversità. La radio, inventata da Guglielmo Marconi nel 1895, è diventata presto un oggetto di utilizzo comune, e punto saldo nella storia del mondo.

Alle celebrazioni è intervenuto Hu Kunpresidente di ZTE Western Europe e CEO di ZTE Italia, il quale ha sostenuto che “l’obiettivo di ZTE Italia è di supportare l’innovazione tecnologica, mettendo a disposizione del paese e delle istituzioni, il supporto nella promozione dell’importanza di essere inter-connessi, soprattutto in un periodo di isolamento sociale, come quello che stiamo vivendo attualmente”.

 

ZTE: le dichiarazioni della cerimonia

Secondo Alessio De Sio, Chief Institutional and Communication Officer di ZTE italia, “nonostante gli enormi progressi tecnologici, la radio rimane il media che garantisce la maggiore copertura nel mondo; come top player nello specifico settore ICT, siamo ben felici di unirci allo Science Park G.Marconi, con il patrocinio del Comune di Santa Marinella, nonché la madrina di eccezione, la principessa Elettra Marconi, nella celebrazione di un’invenzione che ha cambiato il mondo”.

Nel corso delle celebrazioni è intervenuto anche Luca Parmitano in collegamento da Houstono, il famoso astronauta italiano, il quale ha ringraziato ZTE Italia per aver aderito ad una così lodevole, ed importante, iniziativa.