Profezie

Tutti li conoscono e hanno almeno visto un episodio nella vita. Sono dei simpatici geni gialli e vivono a Springfield. Ecco i Simpson che con le loro profezie fanno concorrenza spietata a Nostradamus che comincia a sentire il peso degli anni. Affidabili quanto un cartone animato, nel mondo delle previsioni future, non possono mancare Baba Vanga e Sylvia Browne. Apocalisse, fine del mondo e asteroidi non sono gli ingredienti di una ricetta di Giallo Zafferano, ma di alcuni episodi dei Simpson.

 

In tema di profezie molti sono i concorrenti di Nostradamus

“Profezie”, se non fosse il titolo di un libro forse non preoccuperebbero più di tanto. Purtroppo quello di Nostradamus è un antico manoscritto immortale che viene riportato alla luce a fronte di avvenimenti che potrebbero riscontrare qualche somiglianza in quei sonetti. Tuttavia agli interpreti complottisti ed esoterici piace sempre vincere facile e soprattutto guadagnare sulle paure altrui grazie alle profezie.

È davvero interessante come siano emersi pellicole, romanzi e cartoni animati che per alcuni sono diventati veggenza allo stato puro perché fonti inconsapevoli di profezie. Uno tra questi da poco riscoperto è un romanzo thriller scritto nell’ormai lontano 1981. “The Eye of Darkness” di Dean Koonts narra di un pericoloso virus realizzato proprio a Wuhan che avrebbe contagiato il mondo nel futuro 2020. Qui un po’ di stupore ci starebbe tutto se però, in questo strano mondo fatto di profezie casuali, non entrassero in scena anche i Simpson.

 

Un episodio dei Simpson diventa chiaroveggenza sul Covid-19

L’episodio ‘sotto accusa” fa parte della quarta stagione ed è il numero 21. Incredibile, ma vero, il racconto si sviluppa su un virus che arriva dal Giappone. La sorte vuole che sia proprio Homer la causa della pandemia avendo ordinato uno spremiagrumi da Osaka. Una volta arrivato il pacco, si scopre che il virus si è conservato in perfetto stato per tutto il lungo viaggio. La sorte di Springfield è segnata dalla paura e dal timore del contagio allertato su tutti i notiziari. Un chiaro segno che le profezie possono arrivare anche da chi non ce lo si aspetterebbe mai.

Insomma non è un buon periodo per Michel de Nostredame che si vede bagnare il naso da uno dei cartoni animati più longevo e amato della storia. Tuttavia non è finita qui. Anche Bill Gates ha annunciato le sue profezie sulla fine della pandemia allontanando i riflettori dallo storico profeta.