Smartphone

Lo smartphone è ormai diventato uno strumento indispensabile. Si contano almeno dai due ai tre cellulari a famiglia. Non solo è indubbia la sua utilità, ma i servizi che eroga sono diventanti per molti versi necessari. C’è però da prestare attenzione a una cosa: possono presentare dei rischi. Di conseguenza, per il bene della propria salute, è necessario sapere quando lo smartphone diventa pericoloso e come ci si può difendere.

 

Quando il proprio smartphone diventa un nemico per la salute

Sono diverse le città che in California stanno sensibilizzando i cittadini ad assumere buone abitudini in relazione al proprio smartphone. Tenerlo alla giusta distanza può sicuramente recare benefici alla salute. Questo perché ci sono situazioni e momenti in cui diventa davvero pericoloso.

Uno degli aspetti che spesso non si considera è che tutti gli smartphone per comunicare ed essere efficienti producono radiazioni. Queste sono onde elettromagnetiche che in parte influiscono sulla salute perché vengono assorbite dal corpo umano. Di conseguenza uno smartphone diventa pericoloso quando si trova in zone a basso segnale. Questo perché, quando il segnale è assente o è davvero ridotto, il cellulare va in ricerca e proprio in quel momento la persona è esposta alle massime radiazioni.

Chiaro è che non si possono evitare situazioni del genere durante una giornata, si può invece limitare la durata della conversazione. Meglio ancora non effettuare nessuna chiamata fino a quando la ricezione non migliora, salvo emergenze.

Un’altra situazione di pericolo si ha quando lo smartphone sta avviando una chiamata. Infatti il momento che precede la risposta della persona che si sta contattando espone l’utente a un forte carico di radiazioni.

 

Come proteggersi quando il telefonino diventa pericoloso

La prima abitudine importante da introdurre tra l’uomo e lo smartphone è l’uso di auricolari. Meglio se con filo, ma anche quelli wireless possono andare bene in quanto riducono il campo di esposizione al padiglione auricolare. Altrimenti meglio optare per l’utilizzo del vivavoce.

Infine sarebbe buona norma evitare di addormentarsi con lo smartphone sotto il cuscino o accanto alla testa. Se proprio proprio si può appoggiare sul comodino anche se non sarebbe consigliabile. Infatti il consiglio è quello di spegnere il cellulare durante le ore notturne così da non sottoporre il corpo alle radiazioni durante il sonno. Nel caso si utilizzasse il telefonino come sveglia, questa funziona anche quando è spendo avviandolo all’orario selezionato.

Non sono molti i consigli da applicare per proteggersi quando lo smartphone può diventare un pericolo per la salute. Può anche aiutare sapere quali sono gli smartphone che già di per sé risultano essere più pericolosi di altri. Eccone un elenco a questo link.