Contatori contraffatti

Uno degli importi che a fine mese ogni italiano teme di più è sicuramente quello legato alla corrente elettrica, uno dei beni sicuramente di maggiore importanza per ogni utente ma che di contro, spesso presenta i conti più salati da pagare.

I costi da corrispondere spesso infatti, risultano più alti delle previsioni fatte dall’utente, cosa che ovviamente genera malcontento e fastidio, soprattutto quando i valori risultano ingiustificati magari poichè viziati da more e costi di allaccio di cui ovviamente l’utente non è a conoscenza.

Ovviamente tutto ciò pone al centro delle iniziative di un utente l’abbassamento dei costi legati alla corrente elettrica, in modo da non essere dilaniati a fine mese, ebbene alcuni utenti hanno inventato un modo tanto ingegnoso quanto però illegale per risparmiare.

Un magnete abbassa importi

Il trucco in questione consiste nell’utilizzare un magnete molto potente da posizionare sopra il contatore, esso interferirà con la rotazione del motorino che segnala i valori di corrente utilizzati facendolo rallentare, cosa che ovviamente si traduce in importi minori e costi minori.

Inutile stare a dire che la pratica è illegale, infatti si tratta a tutti gli effetti di un furto di energia elettrica ai danni di Enel, reato punibile penalmente con multe salatissime o anche con anni di reclusione, il fornitore di energia elettrica sta infatti correndo ai ripari bandendo controlli a tappeto e installando contatori elettronici impossibili da manomettere.

Il consiglio che vi diamo per risparmiare è quello di fare attenzione ai consumi, evitando pratiche illegali dal momento che la corrente come tutti i beni va pagata.