Truffe Call Center: le più pericolose per gli utenti TIM, Vodafone e IliadNegli ultimi anni il mondo della telefonia è stato preso d’assalto da centinaia e centinaia di truffe. In Italia, secondo quanto riscontrato recentemente, ogni giorno decine di consumatori vengono raggirati dai molteplici operatori dei call center di Tim, WindTre e Vodafone. Nonostante i provider di rete siano direttamente collegati alle truffe, in realtà questi ultimi non hanno nessuna responsabilità a riguardo. Le truffe, di fatto, sono frutto delle azioni poco legali messe in atto da alcuni dipendenti dei centralini telefonici, il cui unico scopo è quello chiudere quanti più contratti possibili ogni mese. 

Con lo scoppio della pandemia di Covid-19, la situazione è quindi diventata ancor più critica. Distratti da una crisi sanitaria ed economica senza precedenti, migliaia di Italiani hanno risposto con leggerezza alle molteplici telefonate truffa, cadendo nei tranelli degli operatori. Scopriamo quindi di seguito come possiamo difenderci.

Truffe Telefoniche: ecco come evitare i raggiri dei Call Center

Stando a quanto riportato dai clienti truffati, a quanto pare uno degli errori più comuni da evitare è quello di pronunciare frasi del tipo Salve, sto parlando con il Sig?oppureSì, mi dica“. Affermando frasi del genere nel corso di una chiamata proveniente da un call center, si rischia infatti di cadere nella pericolosa “Truffa del SI”. Attraverso degli appositi software, di fatto, i dipendenti dei centralini telefonici hanno la possibilità di ritagliare le singole parole, costruendo quindi una telefonata perfetta. Le soluzioni per evitare questo genere di truffa sono quindi le seguenti:

  • Evitare di rispondere fornendo informazioni personali e soprattutto utilizzando termini in cui non è presente la parola “si”;
  • Bloccare definitivamente tutti le chiamate provenienti dai Call center attraverso una di queste due app scaricabili gratuitamente su Android e su iPhone.