Un nuovo trucco nel battle royale Warzone di Call of Duty ora consente a un piccolo gruppo di giocatori competitivi di abbandonare completamente il matchmaking basato sulle abilità del gioco e invece di entrare in partite piene di giocatori di basso livello e / o robot, secondo lo YouTuber, Drift0r.

Ecco cosa viene riferito da Drift0r sull’argomento

In un’intervista con PC Gamer, Drift0r ha affermato di essere stato in grado di partecipare a partite popolate da avversari controllati dall’IA per circa “due terzi delle volte”. L’altro terzo delle volte, le partite erano piene di giocatori meno qualificati che avevano maggiori probabilità di essere nuovi nel gioco. Alcuni rapporti K / D osservati in queste partite erano a partire da 0,72. Drift0r ha rifiutato di spiegare come funziona il trucco, temendo che aggiungesse carburante al fuoco già presente.

Nonostante questi bot e giocatori di bassa abilità fossero prevalentemente presenti in queste partite, Drift0r ha anche notato che c’erano anche altri giocatori di alta abilità in queste lobby, probabilmente usando lo stesso exploit per ottenere facili vittorie. Mentre quell’impulso è forse comprensibile nel vuoto, Drift0r è pessimista su cosa significherà per la scena di Warzone nel suo insieme se il trucco diventerà più diffuso.

La sua aspettativa è che le lobby di livello inferiore finiranno per diventare uno spread 50/50 tra nuovi giocatori e “tryhard davvero sudati”, AKA gli altri creatori di contenuti che utilizzano questo exploit.

“Non sarà divertente per i creatori di contenuti perché dovranno effettivamente combattere altri creatori di contenuti ugualmente sudati come loro stessi, e non sarà divertente per i [giocatori poco qualificati] presi nel mezzo”, ha detto Drift0r.