Suburra: non perdete la speranza, la serie televisiva non è ancora finita

La terza stagione di Suburra è giunta su Netflix il 30 ottobre del 2020, portando nelle case degli italiani il malumore. Il motivo (PRESTATE ATTENZIONE, STIAMO PER LANCIARE UNO SPOILER FONDAMENTALE) riguarda la morte di Aureliano. Infatti nell’ultima puntata i colpi lanciati dalle armi dei due uomini di Manfredi colpiscono il petto di Aureliano toccando un po’ anche l’anima degli spettatori, e non solo. A rimanere di sasso davanti a tale omicidio troviamo anche il famoso Spadino, amico inseparabile della vittima. Insomma, la serie televisiva girata per le strade di Roma non ha avuto pietà per nessuno. Si rifarà per la quarta stagione? Le speranze in merito non muoiono mai.

 

Suburra: la serie televisiva girata a Roma si ferma per sempre

Ebbene, vogliamo dirvi la verità e per questo vi comunichiamo che in realtà non vi è alcuna speranza in merito. La quarta stagione non si farà e la conferma ufficiale è arrivata direttamente dal colosso californiano Netflix.

Gina Gardini, la showrunner di Suburra, aveva già annunciato le sorti della serie dichiarando: “All’inizio fare solo sei puntate mi preoccupava molto, perché pensavo che fossero poche”“Avremmo potuto farne dieci, ma per come abbiamo speso  il racconto mi sembra che sia lo spazio migliore, specialmente per lo spazio emotivo dei personaggi, a di là dell’azione”.

Per fortuna esistono spin-off e sequel, dunque riusciremo probabilmente a vedere ancora i volti di Alessandro Borghi, Giacomo Ferrara, Claudia Gerini, Filippo Nigro e tanti altri ancora. È molto probabile però che i due protagonisti principali verranno separati, ma nulla è certo.