coronavirusI nuovi casi di Covid-19 sul territorio italiano sono 8585, contagi complessivamente in linea con quanto ci saremmo aspettati di vedere, sebbene comunque il tasso di positività sia effettivamente salito al 12,5%, rispetto all’8% di qualche settimana fa.

I dati diffusi dal quotidiano bollettino del Ministero, parlano di soli 68’681 tamponi processati nelle ultime 24 ore, con 14’675 guariti 445 decessi (ieri erano stati 298). Al momento in Italia sono 575’221 gli attualmente positivi, di questi sono 23’932 i ricoverati in ospedale con sintomi, con anche 2’565 le persone effettivamente in terapia intensiva, tutti gli altri invece sono in isolamento domiciliare.

Dall’inizio della pandemia sono 2’056’277 le persone contagiate dal Covid-19, di queste 72’370 purtroppo hanno tragicamente perso la vita, mentre 1’408’686 sono effettivamente guarite.

 

Contagi oggi 28/12/2020: cosa succede nelle regioni

La regione con il maggior numero di contagi giornalieri continua ad essere il Veneto, con una crescita giornaliera di 2782 casi, al secondo posto si trova il Lazio con un importante +966, seguita poi dall’Emilia Romagna con +750.

Scorrendo poi la graduatoria troviamo la Sicilia con una crescita di 650, la Lombardia +573, la Campania +433, la Puglia +645, il Piemonte +313, la Toscana +181, la Liguria +173, le Marche +131, l’Abruzzo +141, Friuli Venezia Giulia +187, Umbria +88, provincia autonoma di Bolzano +120, Sardegna +156, provincia autonoma di Trento +99, Calabria +212, Valle d’aosta +61, Basilicata +17 e Molise +7.

I numeri sembrano essere complessivamente favorevoli, anche se comunque il tasso di positività è aumentato, infatti ha raggiunto il 12,5%, rispetto ad un 8% delle scorse settimane. I contagi non sono da sottovalutare, per questo motivo il Governo ha giustamente deciso di attivare le misure restringenti nell’ultimo periodo natalizio, anche nei primi giorni del prossimo anno.