rete internet
La NASA ha istituito la prima rete internet interplanetaria sull’ISS.

Vi siete mai chiesti quanto l’esistenza di Internet e il progresso scientifico che di giorno in giorno avviene nell’esplorazione dello spazio siano realtà strettamente collegati? Ripercorrendo brevemente la storia di entrambi i due fenomeni, sarà possibile per noi vederlo con maggiore chiarezza.

Internet con ARPA, lo spazio con NASA, una storia sincronizzata

Era il 1957 quando la Russia inviò lo Sputnik 1 nello spazio, il primo satellite a orbitare intorno alla Terra. L’America non la prese molto bene e fu per questo che fondo subito dopo due centri di ricerca risultati fondamentali. Il primo è ARPA (Advanced Research Projects Agency), a capo dei progetti nel settore delle telecomunicazioni. Il secondo è invece NASA (National Aeronautics and Space Administration), a capo della ricerca aeronautica e aerospaziale.

Nel 1969, anno della missione Apollo 11, l’ARPA dava vita ad ARPANet, la prima rete di comunicazione tra i computer delle università di Stanford e Los Angeles. Il primo nucleo di Internet mai esistito a cui si aggiunsero man mano altre università e società. Il progetto si diffuse a macchia d’olio creando una serie di protocolli condivisi che presto presero il nome di Internet.

Negli anni ’90 Internet divenne poi accessibile a tutti per diventare quello che è oggi. E lo stesso accadde proprio con la ricerca e la navigazione spaziale, che con la fine della Guerra Fredda divenne accessibile a livello globale e non solo un’esclusiva di Russia e America.

Con l’arrivo di Internet nello spazio e dei satelliti, immaginerete voi stessi quanto da quel momento le due ricerche siano proseguite di pari passo e di quanto entrambe continuino a migliorarsi fino ad oggi.