virus taxI nuovi casi di Covid-19 in Italia sono 16’308, a fronte comunque di un numero di tamponi in linea con le giornate precedenti, più precisamente parliamo di 176’185 unità processate. Il tasso d’incidenza, che ricordiamo essere il rapporto tamponi/positivi, si aggira attorno al 9,3%.

Ultimo weekend prima del Natale anche per il bollettino quotidiano del ministero, i guariti di oggi sono ben 23’384, con purtroppo ancora 553 decessi (ieri erano 674). Al momento sul territorio si registrano 620’166 persone effettivamente positive, di queste 25’364 sono ricoverate in ospedale con sintomi, mentre sono 2784 i rinchiusi in terapia intensiva.

Dall’inizio della pandemia sono complessivamente 1’938’096 le persone effettivamente colpite dal Covid-19, solo sul nostro territorio, di queste 1’249’470 sono guarite, mentre 67’894 sono venute a mancare.

 

Contagi oggi: cosa succede nelle regioni il 19 dicembre

Il 19 dicembre non notiamo un cambiamento rispetto a quanto osservato nelle giornate precedenti, di conseguenza anche oggi il Veneto continua a comandare la speciale classifica di contagi, con una crescita di 3834. Al secondo posto della speciale classifica si posiziona la Lombardia con un incremento di 1944, per finire poi con l’Emilia Romagna ed i suoi 1644. Sono pochissime le regioni con un incremento superiore alle 1000 unità, parliamo solamente di Lazio +1410 Puglia +1382, oltre a quelle già indicate.

Scorrendo l’elenco incrociamo poi il Piemonte +638, Campania +949, Toscana +540, Sicilia +878, Liguria +271, Marche +369, Abruzzo +156, Friuli Venezia Giulia +974, Umbria +219, provincia autonoma di Bolzano +195, Sardegna +380, provincia autonoma di Trento +183, Calabria +207, valle d’Aosta +23, Molise +49Basilicata +66.

Il nuovo decreto è già stato pubblicato dal Governo Italiano, le limitazioni per le festività natalizie sono importanti, ma non eccessive, almeno per quanto riguarda la possibilità di visitare i propri cari.