nuovo coronaviruscontagi oggi rimangono in linea con quanto osservato da vicino nel corso delle precedenti giornate, fermandosi a 14’844, a fronte comunque di un buonissimo numero di tamponi, pari a 162’880 in sole 24 ore. Il rapporto tamponi/casi positivi diminuisce, e lascia ben sperare per il futuro.

I dati diffusi con il solito e quotidiano bollettino del Ministero, portano gli utenti a considerare erroneamente le festività natalizie quasi come un’oasi di pace, prima della possibile terza ondata. Oggi i guariti sono 21’799, ma purtroppo i decessi sono davvero tantissimi, oltre 846 persone sono venute a mancare a causa del Covid-19. In Italia abbiamo comunque al momento 667’303 persone effettivamente contagiate, di queste 27’342 sono ricoverate in ospedale, e 3’003 in terapia intensiva, tutte le altre sono in isolamento domiciliare.

Dall’inizio della pandemia sono 1’870’576 i casi registrati sul territorio italiano, con 1’137’416 guariti 65’857 decessi.

 

Contagi oggi: cosa succede nelle regioni

Il Veneto continua imperterrito a macinare contagi su contagi, anche oggi in testa alla classifica dei casi con 3’320 persone positive al Covid-19. Al secondo posto si posiziona la Lombardia, con una crescita odierna di 2404 casi, per finire poi con l’Emilia-Romagna ed il suo +1328.

Solo altre 4 regioni hanno superato le 1000 unità, parliamo di Lazio +1159, Sicilia +1087, Puglia +1023 e Piemonte +1106. Le restanti località hanno numeri relativamente soddisfacenti, Campania +647, Toscana +332, Liguria +202, Marche +228, Abruzzo +100, Friuli Venezia Giulia +829, Umbria +179, provincia autonoma di Bolzano +88, Sardegna +231, provincia autonoma di Trento +377, Calabria +175, valle d’Aosta +20, Basilicata +62 e Molise +37.

Nei prossimi giorni il Governo deciderà come comportarsi in occasione dei giorni culmine delle festività natalizie, seguiranno aggiornamenti in merito alla vicenda.