coronavirusI dati di diffusione quotidiana del Covid-19 continuano ad essere favorevoli, i 18’727 contagi odierni spingono letteralmente Campania Lombardia verso la zona gialla, con modifica pronta per essere firmata già oggi, ed attivata ufficialmente domenica 13 dicembre.

A fronte di un buon numero di tamponi, pari a 190’416, i contagi di oggi sono “solamente” 18’727 (quando ieri erano stati 16’999), affiancati da 761 decessi (contro gli 887 delle scorse 24 ore) e da 24’169 guariti. Al momento sul territorio italiano abbiamo 690’323 persone positive al Covid-19, di queste 3’265 sono ricoverate in terapia intensiva, 28’562 sono in ospedale con sintomi, tutte le altre risultano essere in isolamento domiciliare.

Dall’inizio della pandemia i contagi sono stati 1’805’873 solo sul territorio italiano, con 63’387 vittime e 1’052’163 guariti.

 

Contagi oggi 11/12/2020: cosa succede nelle regioni

La regione con il maggior numero di contagi continua ad essere il Veneto, sono 3883 le persone che hanno contratto il virus nel corso delle ultime 24 ore; questa è seguita dalla Lombardia con +2983, per finire poi con il Piemonte +1553.

Le uniche altre realtà con più di 1000 contagi sono la Campania +1340, il Lazio +1230, l’Emilia Romagna +1211 e la Puglia +1813. Tutte le restanti regioni hanno numeri in linea con il periodo, 999 in Sicilia, 657 in Toscana, 340 in Liguria, 483 nelle Marche, 262 in Abruzzo, 843 in Friuli Venezia Giulia, 219 in Umbria, 252 nella provincia autonoma di Bolzano, 198 in Sardegna, 160 nella provincia autonoma di Trento, 158 in Calabria, 73 in Molise e soli 11 in Valle d’Aosta.

Numeri sicuramente positivi che non possono che far sorridere in prossimità delle ormai imminenti festività natalizie, anche se non bisogna mai abbassare la guardia e continuare a restare all’erta per prevenire una terza ondata.