decreto nataleAnnunciate le norme dell’ultimo decreto del Presidente Conte in occasione del natale. Le norme speciali stabilite per i giorni segnati in rosso sul calendario sono senza dubbio all’insegna della prevenzione. A partire dal 21 dicembre e fino al 6 gennaio infatti stabilito lo stop a gli spostamenti tra regioni. Lo stop si estende, in occasione di natale, santo Stefano e Capodanno, anche agli spostamenti tra comuni. Confermata la divisione del territorio in fasce di rischio sulla base dell’aumento e della riduzione dell’indice Rt.

Confermato inoltre il coprifuoco dalle ore 22:00 alle ore 05:00 del mattino successivo, inoltre nella giornata del 31 dicembre la durata del coprifuoco sarà estesa fino alle 07:00 di giorno 1 gennaio. Sarà comunque contenti gli spostamenti per comprovate esigenze, per motivi di lavoro o per rientrare al proprio domicilio.

Decreto Natale: Novità anche per crociere e impianti sciistici

 

Il nuovo decreto stabilisce un periodo di quarantena di due settimane al rientro per i cittadini italiani che decideranno di passare le vacanze di natale all’estero; discorso valido anche per i cittadini stranieri che decideranno di passare le festività in Italia. Stabilita la chiusura degli impianti sciistici fino al 6 di gennaio mentre, tra il 21 dicembre e il 6 gennaio, verranno sospese le crociere.

Buone notizie invece per quanto riguarda la scuola che dovrebbe riprendere il normale svolgimento, a partire dal 7 gennaio con un rientro di almeno il 75% degli studenti. Fortemente sconsigliato di evitare di ricevere a casa persone non conviventi nel periodo delle festività. Limitazioni anche per gli alberghi che potranno rimanere aperti ma che nei giorni festivi dovranno limitare la cucina al servizio in camera.