boeing 737

È notizia fresca di qualche giorno quella che vede il Boeing 737 MAX autorizzato nuovamente a solcare i cieli del globo. A seguito dei terribili e tragici incidenti avvenuti negli scorsi anni, il modello incriminato è stato ritenuto nuovamente sicuro per il trasporto passeggeri e con lo scioglimento della riserva, autorizzato a riprendere le sue tratte finora rimaste scoperte o, comunque, effettuate grazie all’utilizzo di altri aeromobili.

BOEING 737 MAX: la FAA scioglie le riserve

Stando alle ultime notizie, il ritorno in cielo del modello 737 MAX di casa Boeing è stato reso possibile grazie alla FAA (autorità aeronautica americana) che ha retratto le ultime riserve.

Affinché tutte le compagnie possano riprendere a utilizzare questi modelli, tuttavia, sarà necessario effettuare delle modifiche così come stabilito dall’autorità statunitense. Sotto questo punto di vista, dunque, si stima che dovranno correre ulteriori mesi prima di poter risalire a bordo di un Boeing 737 MAX, soprattutto perché dovranno essere avviate notevoli procedure di controllo sui velivoli che oramai risultano fermi da troppo tempo.

Tornare a volare: dubbi sulla sicurezza da parte dei consumatori

Sul web sono diverse le paure che sino diffuse così come sono state numerose le domande poste alla FAA nei confronti della sua scelta. A tal proposito Steve Dickinson, direttore dell’autorità aeronautica americana, si è rivelato “fiducioso al 100%” della sicurezza del Boeing 737 Max” rivelando all’agenzia Reuters che “Abbiamo fatto tutto il possibile per assicurarci che questo tipo di incidenti non si ripetano” oltre ad assicurare che “hanno eliminato ciò che ha causato questi particolari incidenti“.