TIM

La stagione autunnale ha riservato rincari sui prezzo e modiche dei listini attualmente in corso per numerosi operatori di telefonia. Dopo avervi mostrato nelle precedenti settimane le novità in tal senso di WindTre e di Vodafone, è ora tempo per le iniziative TIM.

Se durante gran parte dell’anno, la maggior parte delle rimodulazioni del gestore italiano hanno riguardato clienti di telefonia mobile, per l’autunno le cose cambiano. Gli aumenti di prezzo odierni, infatti, sono previsti per il settore della telefonia fissa. 

 

TIM, il nuovo schema degli aumenti sulle bollette

In particolar modo sono previsti cambiamenti in bolletta per alcuni utenti che in passato hanno scelto una delle seguenti tariffe: Tutto Voce, Tutto Voce Special Tutto Voce Senza limiti.

Gli aumenti sulle bollette per tutti gli interessati da questo provvedimento sono previsti nella quota di 2 euro al mese. Gli effetti di questa rimodulazione sono validi a partire dallo scorso 1 Ottobre. Difatti, proprio in questo Novembre tanti abbonati si stanno accorgendo del mutato pezzo mensile.

E’ opportuno ribadire che non tutti gli utenti con le tariffe ora citate sono stati colpiti dall’aumento dei costi. Le rimodulazioni interessano solo gli utenti che TIM ha contattato in maniera preventiva con comunicazioni informative inviate a mezzo posta. 

Oltre a questa novità, certamente non positiva per gli utenti, vi è un’ulteriore cambiamento, questa volta in positivi. TIM grazie ad un accordo con AGCOM pone un freno alle sue modifiche dei listini, proponendo prezzi bloccati durante il primo semestre di abbonamento a tutti i nuovi clienti.