WhatsApp a pagamentoL’accesso alla famosa applicazione WhatsApp non è subordinato al versamento di un corrispettivo annuale ormai da diverso tempo. In relazione al prodotto è stato sempre detto che sarà Gratis per sempre. Eppure la tesi si ribalta in vista di un aggiornamento dei termini di servizio che prevede un costo per tutti coloro che si affacciano al marketing digitale di Whatsapp Business che ora introduce la nuova modalità a pagamento. Scopriamo insieme in cosa consiste e cosa offre.

 

WhatsApp a pagamento: ma solo per gli esercizi commerciali e le aziende

Vendere prodotti e servizi all’interno delle chat sarà possibile con WhatsApp ed il nuovo sistema integrato per la comunicazione B2C. Si potranno associare numeri di telefono ad esercizi commerciali con alcuni servizi che non saranno gratuiti. Renderli disponibili imporrà dei costi.

L’intenzione di Facebook è chiara: guadagnare in virtù degli oltre due miliardi di utenti che ad oggi popolano l’applicazione. Per il momento il solo scopo è mettere in comunicazione gli utenti con amici, partner e parenti ma ben presto anche con esercizi commerciali. Cosa che con WhatsApp è già possibile per certi versi in quanto è possibile scomodare il Customer Care o il Back Office delle compagnie per ottenere risposte chiare, rapide ed esaurienti via chat WhatsApp.

Presto arriveranno anche le vetrine digitali con la possibilità di fare shopping grazie ad un apposito pulsante dedicato che aggiunge i prodotti a carrello tramite il sito di e-commerce considerato.

Un aggiornamento WhatsApp che cambierà radicalmente le modalità di contatto e le abitudini di utilizzo in vista del potenziamento della rete imposto con la direzionalità social verso Instagram e Facebook: Che cosa ne pensate di queste ultime informazioni? Spazio ai vostri commenti.