boeing 737La famosa compagnia aerea Boeing sta vivendo un momento di pericolosa discesa verso il baratro finanziario e sul piano della fiducia dopo gli incidenti aerei che ne hanno sminuito la sua reputazione. I jumbo-jet della flotta Boeing 747 ed Airbus A380 stanno contribuendo a delimitare un nuovo confine inferiore di guadagno causa ingenti spese e limitazioni sociali dovuti al distanziamento.

Non conviene più far volare simili mostri del cielo a causa del ridotto volume di passeggeri previsti. Ecco perché la compagnia ha da tempo parcheggiato i due velivoli negli hangar, ora luoghi tombali e simbolo di ulteriore degrado finanziario. Ecco cosa succederà.

 

Boeing sostituisce i suoi aerei giganti con soluzioni più economiche e vantaggiose

A introdurci all’argomento è un post di Bloomberg in cui si parla della catastrofica situazione vissuta dall’azienda americana dedita al trasporto aereo dei passeggeri. I due giganteschi velivoli dall’inconfondibile livrea non solcheranno mai più i cieli a causa di un fermo deposito imposto dalla pandemia. Il 97% della flotta A380 seguita dal 91% del Boeing 747 trova posto nel cimitero degli aerei predisposto dalla società.

Mentre si scopre ancora l’uso dei floppy disk di aggiornamento si valuta una completa rivisitazione tecnica delle soluzioni di viaggio con la previsione di un Boeing 747-8 che riduca costi, consumi ed ingombro rispetto ai sopra citati jumbo jet. L’upgrade potrebbe essere il decisivo punto di svolta dopo gli ultimi fatti ed il tracollo economico di una azienda che finora era stata sempre al top delle aspettative. La fiducia e le aspettative del pubblico si potranno riconquistare con le nuove modifiche? Lo scopriremo presto mentre il numero di contagi registra un clamoroso aumento a livello globale.