cartelle esattoriali equitalia fiscoEquitalia coglie tutti gli italiani di sorpresa e stavolta non in senso negativo come accade di solito. Con una decisione storica decide di annullare il pagamento delle cartelle legate a stretto giro ai contesti debitori di multe e bollo auto. Tutte le pendenza economiche contestate ai contribuenti nel decennio 2000-2010 perdono di significato per effetto del resoconto di una recente sentenza della Corte di Cassazione.

Grazie alla nuova Ordinanza n. 28072/2019 trova applicazione la clausola di “pace fiscale” che abbuona 1000 EURO a tutti coloro che negli anni si sono girati dall’altra parte di fronte alle esortazioni del Fisco. Gli evasori l’hanno avuta vinta mentre online si scatena un’accesa polemica tra coloro che con grandi sforzi hanno pagato le tasse come richiesto. Ecco i dettagli.

 

Equitalia cancella anni di debiti non saldati dagli italiani dopo la decisione

Sembra davvero incredibile ma è successo. Le cartelle Equitalia non saldate nel periodo considerato sono state chiuse una volta per tutte. Favorevole alla manovra è stato il leghista Matteo Salvini che ha manifestato profonda approvazione verso una decisione che alleggerisce il carico fiscale su famiglie provate dalla crisi. Dall’altro lato della barricata c’è l’opinione di Giuseppe Conte che replica dicendo:

“Ciò crea un precedente per eventuali future problematiche legate alla gestione dei capitali. Soprassedere sulla questione debiti consente l’incentivazione del reato. Tutto ciò attua un ammanco dei capitali dello Stato ed un precedente importante nella gestione della Pubblica Amministrazione”.

Non c’è dubbio sul fatto che si sia in presenza di una misura alquanto ingiusta verso coloro che hanno sempre onorato il Fisco. Molti storcono il naso ma in realtà c’è poco da fare. Pacca sulla spalla per le sanguisughe dello Stato ed amara delusione per i contribuenti da sempre in regola con i propri pagamenti.