5gSOStariffe.it ha sotto osservazione i punti di forza e di debolezza della rete di quinta generazione rispetto e se può effettivamente diventare una valida alternativa della internet da fisso. La connessione 5G è costosa, ma consente senza ombra di dubbio di navigare in Internet a velocità rapide, anche se per ora non in tutto il territorio italiano.

Nonostante tutto, è decisamente un azzardo sostituire la rete fissa per quella mobile. Sono stati quindi analizzati nel dettaglio i lati positivi e negativi di questa soluzione. Vodafone già sta mettendo in essere le prime tariffe al costo di almeno 10-15 euro, ma risultano ancora non del tutto utili in quanto la presenza di ripetitori sul territorio è ancora decisamente limitata.
Proprio a questo proposito, si sta lavorando a dei modem 5G portatili. Con questi non servirà installare alcuna SIM specifica e potrebbero far sì che l’utente possa avere una connessione altrettanto stabile. Anche se secondo SOStariffe.it è ancora presto per attuare tutto ciò.

5G: il motivo per cui la rete domestica non è ancora sostituibile

Nell’estate del 2019 c’è stato l’esordio ufficiale del 5G in Italia. Le sue prestazioni? Connessioni ultra veloci fino a valori picco di 20 Gbps, tempi istantanei di download e upload e latenza 20 volte più bassa della rete 4G. La nuova tecnologia raggiungerà inoltre prestazioni 3 volte superiori alla fibra ottica. Da questo possiamo dire che questi standard sono molto elevati, ma, come detto prima, la connessione di quinta generazione è ancora disponibile in maniera limitata, e questo non è un problema da poco.
L’avanzata importante del 5G potrebbe provenire principalmente dalla costruzione di questi nuovi router mobili. Diverse aziende stanno lavorando a questi mini router, i quali possono essere anche portati con sé, senza aver bisogno di una SIM.
Tuttavia, il motivo principale per cui la rete fissa non è ancora sostituibile è rintracciabile nei costi, i quali sono ancora un’incognita. L’idea degli operatori telefonici è quella di portare la rete a prezzi più accessibili ma con una diminuzione della potenza. Anche se, la soluzione non è particolarmente apprezzata perché non si potrebbe godere in assoluto della potenza del 5G “puro”. Inoltre, sempre secondo SOStariffe.it, il 5G sarà una valida alternativa solamente quando verranno risolti i problemi di costi e copertura, ma fino ad allora non è ancora conveniente. La rete fissa rappresenta ancora un caposaldo ed è estremamente sicura.