dvb t2Il nuovo standard DVB T2, comunemente definito anche digitale terrestre 2.0, farà cambiare effettivamente la televisione a moltissimi utenti, costringendoli ad un upgrade, in quanto molti modelli risultano effettivamente incompatibili.

Prima di creare inutile allarmismi, è bene sottolineare che quanto detto non sarà valido per qualsiasi modello, ma solo ed esclusivamente per i più datati, ovvero le TV con almeno 6 anni di vita (all’incirca). Se nutrite dubbi sulla compatibilità del terminale di cui siete effettivamente in possesso, provate a fare un piccolo test; posizionatevi sul canale 100 200, nell’eventualità in cui visualizziate un messaggio di errore o una schermata nera, sappiate che a tutti gli effetti dovrete assolutamente cambiare televisore o acquistare un decoder esterno.

Il DVB T2 non entrerà effettivamente in vigore fino al 2022, pertanto avete ancora parecchio tempo prima di essere costretti all’upgrade; allo stesso tempo, tuttavia, solo per il prossimo anno potrete richiedere il bonus previsto dallo Stato Italiano.

 

DVB T2: il bonus è in arrivo per tutti

Stiamo parlando di uno sconto effettivo di 50 euro sull’acquisto di un nuovo decoder o di un televisore, da elargire alla maggior parte delle famiglie italiane. Non abbiamo detto tutte, poiché è presente una limitazione importante, l’ISEE famigliare non dovrà superare i 20’000 euro.

Per richiedere il bonus sarà necessario scaricare dal sito l’autocertificazione, in cui si attesa di non aver già usufruito del bonus e di rientrare entro il suddetto limite. Fatto questo basterà presentare il modulo direttamente nei punti vendita (un qualsiasi, non ci sono limitazioni), ed in automatico si riceverà uno sconto di 50 euro sul valore dello scontrino.