Fisco

L’emergenza Coronavirus di certo ha lasciato il segno, la nostra penisola, a seguito del blocco della sua macchina produttiva legato al periodo di quarantena forzata, si trova a dover affrontare un periodo di forte pressione dal punto di vista economico, infatti il popolo ha bisogno di un po’ di respiro fiscale mentre la nazione di far rifiorire l’economia.

A seguito quindi di questo contesto non proprio idilliaco, sono circolati in rete numerosi rumors in merito il Canone Rai e il Bollo Auto, due tasse che ogni utente paga non proprio volentieri ma che vanno comunque corrisposte onde evitare fastidiosi procedimenti amministrativi da parte dell’Agenzia delle Entrate.

Questi rumors parlavano di una possibile abolizione messa al vaglio del governo di entrambe le imposte, vista come possibile strada per dare del sollievo fiscale in questo periodo di difficile ripresa.

Canone e Bollo, ecco chi non paga

Purtroppo ci spiace dirvi che il Canone Rai e il Bollo Auto ci accompagneranno ancora per molto tempo, infatti il governo non ha la ben che minima intenzione di abolirle, per di più non hanno nemmeno preso in considerazione tale possibilità.

L’unica esenzione fruibile riguarda solo il Canone Rai, esso infatti può essere non pagato da cittadini che rispettano determinati requisiti ovvero, aver superato i 75 anni di età e avere un reddito annuo inferiore ai 7.000 euro, oppure dichiarare e dimostrare di non avere apparecchi televisivi nella propria abitazione.

L’esenzione non è automatica, per richiederla bisognerà infatti compilare un modulo predefinito e scaricabile direttamente dal sito dell’Agenzia delle Entrate.