TESLA

Elon Musk sembra ormai non preoccuparsi più di ciò che può accadere alla sua azienda Tesla trimestre dopo trimestre. Infatti, potrebbe battere un altro dei suoi numerosi record. A causa del Coronavirus, il Q2 2020 sarà molto differente, ma le novità che porterà l’azienda capitanata da Elon Musk potrebbero essere molto importanti.

Come tutti sanno, l’emergenza sanitaria globale ha colpito vari settori, tra questi ha colpito con molta decisione quello delle automotive in generale. Inizialmente in Cina, poi in Europa e poi negli Stati Uniti, i dati sono veramente diventati disastrosi. Inizialmente per il Q2, Tesla prevedeva ordini in tutto il mondo tra le 60.000 e le 70.000 unità. Il calo sarebbe stato del 25% rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso.

 

Tesla: nonostante le previsioni poco incoraggianti, l’azienda compie un capolavoro

Le cose però per Tesla sembrano essere differenti: Electrek ha pubblicato dei numeri piuttosto differenti da quello che ci si aspettava. L’azienda ha superato il record del Q2 2019, superando le 95.000 consegne. Nel mercato americano c’è stato un vero e proprio boom di vendite, con oltre 50.000 vetture consegnate e 10.000 che stanno già circolando. C’è stato un piccolo ritardo per quanto riguarda le vendite, tant’è che Elon Musk si è scusato su Twitter con i propri clienti.

Le vendite in Europa e in Asia si vanno ad aggiungere a questa sfilza di vendite americane. Tuttavia, Tesla non può contare sul mercato cinese questa volta. Il blocco economico dettato dal Coronavirus in Cina è stato particolarmente violento. Musk ha invogliato i suoi dipendenti a riuscire a vendere tutto in questa ultime settimana utile, probabilmente il CEO si sta preparando ad una riuscita epocale.