Fisco: i clienti delle banche temono che il loro conto venga svuotato

L’instabilità di questo periodo tende a moltiplicare tutte le problematiche ma soprattutto le paure degli utenti. Il virus ha infatti permesso che fuoriuscissero tantissime notizie infondate mettendo in giro vere e proprie stupidaggini sul fisco.

Moltissimi risparmiatori in questo momento temono addirittura che possa essere esercitato un decreto per prelevare dai loro conti soldi per risanare la crisi. Si tratterebbe dunque del classico prelievo forzoso sui conti correnti, il quale prenderebbe il nome di virus tax. Questa consisterebbe nel prelievo da parte del governo di una somma di denaro da conti con una determinata giacenza.

 

Fisco e virus tax: gli utenti hanno paura del prelievo forzoso ma c’è un precedente

Nel non troppo lontano 1992 il governo decise di applicare il 6 × 1000 sui conti correnti e sui risparmi dei cittadini italiani. Proprio per questo regna la paura che tutto ciò possa succedere ancora, anche se il web è pieno di false notizie in merito.

Per ora non ci sono possibilità reali che il governo possa decidere di applicare una manovra del genere, imponendo dunque un prelievo forzoso. Bisogna tenere anche presente che lo stesso governo sta attuando decreti per fornire liquidità a cittadini ed aziende. Sarebbe dunque una contraddizione bella e buona concedere prima soldi agli utenti per poi sottrarglieli dai conti correnti in maniera forzosa.

Tutte le notizie che stanno circolando in questi giorni sono dunque da prendere con le pinze, viste anche le tante fake news. Ovviamente tutti gli italiani sono chiamati a fare beneficenza per provare a risanare il paese in un momento che sembra accomunare tutto il mondo.